Messico. Una casa che recupera la tradizione della terra battuta

Insieme alla tecnica costruttiva, Taller Tlaiye recupera elementi tipologici e formali che richiamano gli edifici vernacolari messicani.

Taller Tlaiye, Quinta Gaby, Atlixco, Puebla, Messico, 2017. Foto Yoshihiro Koitani

Quinta Gaby è una casa unifamiliare progettata da Taller Tlaiye che recupera la tradizionale tecnica costruttiva della terra battuta. Situata a Atlixco, in Messico, la residenza è organizzata attorno a un patio centrale, in richiamo alla tipologia locale della hacienda. Il nucleo dell’edificio organizza quindi la circolazione degli abitanti ed è dominato da un albero di papelillo.

Alla residenza di 545 mq si accede dal lato orientale, attraverso una passerella che conduce direttamente al patio e alla zona giorno, orientata a sud; questo spazio si affaccia su una piscina, dotata di un camminamento di legno. Le sei camere sono collegate direttamente al patio centrale, ognuna dotata di bagno privato. L’area notte corrisponde ai lati nord e est dell’edificio. La texture minerale della terra battuta plasma le qualità atmosferiche della residenza, accompagnata da cemento liscio e legno nelle finiture e nei pavimenti.

Taller Tlaiye, Quinta Gaby, Atlixco, Puebla, Mexico, 2017. Photo Yoshihiro Koitani
Taller Tlaiye, Quinta Gaby, Atlixco, Puebla, Mexico, 2017. Photo Yoshihiro Koitani
Progetto:
Quinta Gaby
Luogo:
Atlixco, Puebla, Messico
Programma:
casa unifamiliare
Architetto:
Taller Tlaiye
Architetti responsabili:
David Tlaiye Zorrilla, Andrea Martínez Álvarez
Strutture:
SC3 S.C. Ing. Julio Ernesto Lira
Costruzione:
Taller Tlaiye
Area:
545 mq
Completamento:
2017

Ultimi articoli di Architettura

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram