Firenze. La rivoluzione creativa di Gucci racchiusa in uno spazio

Dai primi mesi del 2018 è operativo Gucci Artlab, un laboratorio di prototipazione e sperimentazione che supporta la direzione creativa di Alessandro Michele.

La ricchezza iconografica dei murales di Ignasi Monreal, Angelica Hicks e Unskilled Worker esposti in facciata

Il Gucci Artlab, recentemente inaugurato a Scandicci, è uno spazio di sperimentazione e simultaneamente un archivio dei riferimenti culturali. Dal 2015 ad oggi, Gucci ha intrapreso una strada del tutto nuova rispetto alla direzione che negli anni precedenti aveva contraddistinto il marchio, affidandosi completamente alla visione del suo nuovo direttore creativo Alessandro Michele. È stata una vera rivoluzione; la pulizia delle linee e la semplicità del taglio degli abiti, esemplare nelle collezioni disegnate da Tom Ford e successivamente da Frida Giannini, sono stati sostituiti da una narrativa idiosincratica, ricca di riferimenti passati ed esterni al mondo della moda. Il risultato è un assemblaggio armonioso di culture, periodi storici, passioni ed ossessioni, apparentemente inconciliabili tra loro, legati insieme da una curatela fortemente personale.

Il coloratissimo pastiche proposto da Alessandro Michele, acquisisce tridimensionalità negli spazi del nuovo Artlab. I 37.000 metri quadri interni accolgono non solo la prototipazione dei prodotti di pelletteria e calzature, ma anche lo sviluppo di materiali e cuciture innovative. Incastonate negli ampi spazi attrezzati per la produzione manifatturiera, una serie di camere e atrii accolgono visitatori ed espongono raccolgiendo i riferimenti culturali delle ultime collezioni. I pattern iconografici, le stampe e le fotografie, i componenti di arredo Gucci Decor contribuiscono a trasformare questi spazi in un racconto diffuso che ispira costantemente il lavoro dei suoi 800 dipendenti. Esternamente, la rigorosa facciata dell’edificio è adornata dai murales di Ignasi Monreal, Angelica Hicks e Unskilled Worker, artisti che collaborano frequentemente col marchio.

Il Gucci Artlab presenta le caratteristiche di una Wunderkammer di grandi dimensioni, uno spazio che esplora il collezionismo come forma d’arte. In questo caso specifico l’assemblaggio di oggetti non rappresenta il prodotto finale ma piuttosto la materia prima che, una volta rielaborata, diventa accessorio di moda.
Concludendo con le parole di Marco Bizzarri, CEO dell’azienda “Gucci ArtLab è la perfetta espressione della cultura aziendale che abbiamo nutrito ed edificato all’interno della compagnia. È l’espressione tangibile di un posto dove apprendere tecniche e capacità, un laboratorio dove generare idee e le idee sono la linfa vitale della cultura.”

Progetto:
Gucci Artlab
Cliente:
Gucci
Programma:
Laboratorio
Luogo:
Scandicci, Firenze
Completamento:
2018
Area:
37.000 mq

Ultimi articoli di Arte

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram