Cosa farà il Serpente? Il tema dell’Okayama Art Summit 2019

Diretta dall’artista Pierre Huyghe, la seconda edizione della mostra dedicata all’arte contemporana si terrà in Giappone dal 27 settembre al 24 novembre. Ecco il tema di quest’anno.

“Se il serpente” (IF THE SNAKE) è il titolo della seconda edizione dell’Okayama Art Summit che, dopo la prima direzione di Liam Gillik nel 2016, chiama un altro artista nel ruolo di direttore. Questa volta è stato scelto Pierre Hyughe che utilizza la metafora del serpente sospendendone l’azione con un “se” e dichiarando un’interruzione del linguaggio come siamo abituati a usarlo.

Infatti, nei suoi lavori, Huyghe, ci ha da qualche tempo avvertito che la condizione umana non è necessariamente privilegiata rispetto ad altre, ma è l’unica che possiamo concepire a livello esistenziale anche osservando diverse entità e forme di vita intelligenti.

Il serpente sembra essere un’energia viscerale che muovendosi, sinuosamente, prenderà forma nella città di Okayama nel Giappone Occidentale. L’ex scuola elementare di Uchisange, il Tenjinyama Cultural Plaza, il Museo Orientale, il Castello di Okayama e il Museo d’arte Hayashibara sono alcune delle locations in cui il serpente si muoverà e muterà la propria pelle.

Tra gli artisti chiamati a dar forma a questa trasformazione, l’anello di congiunzione sembra essere il rapporto tra la dimensione materiale e quella effimera della vita. Comportamento, cambiamento, relazioni, stati liminali, continuità e discontinuità, evoluzione, memoria, conoscenza sono alcune delle istanze messe in atto singolarmente da una quindicina di artisti, due coppie e una piattaforma editoriale di ricerca, chiamati dall’artista Pierre Huyghe a creare nuovi linguaggi in grado di completare l’azione misteriosa del serpente.

Evento:
IF THE SNAKE, Okayama Art Summit 2019
Direttore artistico:
Pierre Huyghe
Artisti:
Tarek Atoui, Matthew Barney, Etienne Chambaud, Paul Chan, Ian Cheng, Melissa Dubbin & Aaron S. Davidson, John Gerrard, Fabien Giraud & RaphaëlSiboni, Glass Bead, Elizabeth Hénaff, Eva L'Hoest, Fernando Ortega, Sean Raspet, Lili Reynaud-Dewar, Pamela Rosenkranz, Tino Sehgal, Mika Tajima.
Anteprima:
26 settembre 2019
Date di apertura:
27 settembre-24 novembre 2019

Ultimi articoli di Arte

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram