“L’urbanistica può essere sexy”: 5 minuti con il nuovo direttore di Domus Winy Maas

Winy Maas promette di rendere “sexy” l’urbanistica come direttore di Domus 2019. In questo video racconta la sua visione della rivista a Walter Mariotti, direttore editoriale.

L’architetto olandese, che sarà il direttore di Domus nel 2019, dedicherà 10 numeri all’urbanistica. 

Winy Maas ritiene che nell’editoria di settore sia necessaria una visione più ampia di ciò che costituisce la città. Con il tema “La città del futuro” per il 2019, spera di rispondere alla domanda: “Qual è il quadro generale?”    

Costruttori, politici e altri attori spesso trascurati nel processo di pianificazione diventano soggetti “meravigliosi” nel processo di creazione delle città del futuro. 

“Per me tutto è urbanistica”, racconta a Walter Mariotti in questa video-intervista girata nel suo studio a Rotterdam. 

“Domus per me da bambino era come un dio italiano della bellezza”, dice. “Apprezzo Domus per come è. Vuole rivendicare la bellezza. Vuole affermare che l’architettura è necessaria e vuole celebrarla”.

“Anche i costruttori sono belli, anche i politici possono essere belli – contribuiscono a ciò che vedi nell’insieme”.

Maas, co-fondatore dello studio di Rotterdam MVRDV e della sezione di ricerca The Why Factory, si definisce un “tecno-fan":

Spiega che la tecnologia è la chiave per creare città più sostenibili, che offrono una migliore qualità di vita agli abitanti. 

“Sono un fan della tecnologia, amo la tecnologia. Sono quasi contro coloro che dicono “dobbiamo solo guardare all’artigianato, dobbiamo solo guardare alle questioni sociali”, spiega. 

“No, insomma – la tecnologia fa parte dell’intero gioco e ci sta dando incredibili opportunità per migliorare questo pianeta”.

“I nostri edifici dovrebbero reagire di fronte a questioni come la produzione alimentare per una grande popolazione al cambiamento climatico, e più in generale all’idea di adattabilità.”

Maas è il secondo direttore all’interno della serie Domus 10x10x10 che vede 10 architetti famosi susseguirsi alla direzione di 10 numeri della rivista per tutto il decennio che precede il suo centenario. 

Maas prende il posto di Michele De Lucchi, il primo direttore della serie che ha guidato Domus per tutto il 2018.

Video:
Cedric van der Ploeg
Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram