Cimitero di San Mauro

Raimondo Guidacci ha progettato l’ampliamento del cimitero con un edificio a corte aperta caratterizzato da una sequenza di pilastri a tutta altezza rivestiti in acciaio corten.

Cimitero di San Mauro
L’area su cui si colloca il progetto di ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese si trova lungo il lato ovest, proprio ai piedi della collina che sale verso Superga.
A pianta trapezoidale, essa è delimitata da un alto muro di cinta e da una serie di cappelle funerarie realizzate a ridosso dello stesso.
Cimitero di San Mauro
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)
Il progetto, riprendendo lo schema tipologico previsto dal progetto preliminare redatto dall’ufficio tecnico del Comune, prevede la realizzazione di un edificio a corte aperta a tre piani fuori terra. La parte finora realizzata riguarda il primo lotto dell’intero progetto.
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)
Tre sono gli elementi che caratterizzano l’intervento: la soletta piana di copertura che scende su una delle due testate dell’edificio chiudendolo verso l’esterno; la sequenza fitta di pilastri a tutta altezza rivestiti in acciaio corten che delimita la corte interna; i setti perimetrali, rivestiti anch’essi in lastre di acciaio corten posate a giunto sfalsato.
Cimitero di San Mauro
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)
La testata nord, completamente cieca, è rivestita da grosse lastre di marmo nuvolato apuano, mentre quella ovest è caratterizzata dalla presenza delle scale di distribuzione e da una serie di aggetti destinati ad incastrarsi nel volume del secondo lotto. L’ultima colonna, posizionata a filo del cornicione non è rivestita in acciaio: essa funge da elemento di chiusura del discorso architettonico e al contempo da elemento di collegamento con il futuro secondo lotto.
Cimitero di San Mauro
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)

I pilastri interni alla corte, collegati ai solai tramite esili lame metalliche, sembrano staccarsi completamente dalle solette dei vari piani, assumendo quel carattere monumentale e simbolico che la particolare funzione dell’edificio richiedeva.

Essi sono rivestiti, su tre lati, da lamiere in corten a sezione variabile.  

Cimitero di San Mauro
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)
Una ringhiera continua, realizzata in tondini zincati a caldo a scansione molto fitta, inserita tra la soletta e i pilastri, scende a coprire l’intero spessore della soletta, accentuando ulteriormente la separazione tra i pilastri e i solai.
Cimitero di San Mauro
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)
L’intera struttura è realizzata in calcestruzzo a vista, mentre i blocchi dei loculi sono rivestiti in lastre sabbiate di marmo di Carrara, ancorate, tramite brugole in acciaio, alla sottostruttura in profili zincati.
Cimitero di San Mauro
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)

La corte, da destinare successivamente a campo inumazioni, è coperta da ghiaia grigia.

Tre cipressi colonnari segnano l’ingresso al piazzale, mentre altri nove cipressi lo delimitano lungo il lato destinato al secondo lotto, riprendendo simbolicamente il passo del colonnato.

Cimitero di San Mauro
Raimondo Guidacci, ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)

Ampliamento del cimitero di San Mauro Torinese (Torino)
Tipologia : cimitero
Architetto : Raimondo Guidacci
Committente : Comune di San Mauro Torinese
Area : 700 mq
Completamento : 2011

Ultime News

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram