Melbourne Design Week 2018: corpi, case, regioni, sistemi migliori

La manifestazione indaga gli effetti sul mondo dei nostri metodi progettuali. In che modo il progetto costituisce un catalizzatore del cambiamento?

Fig.8 Lucy McRae, Institute of Isolation. Foto: Julian Love

Il tema della Melbourne Design Week 2018 erano gli effetti del progetto. Quali effetti stanno avendo sul mondo i nostri metodi progettuali? In che modo il progetto costituisce un catalizzatore del cambiamento? “Non è un modo di promuovere ciecamente il progetto”, afferma il curatore Ewan McEoin, “è una forza del progetto più dolce”. La seconda parte di questa recensione tratta di come la Melbourne Design Week, oltre a ciò, stia applicando tecniche progettuali con effetti positivi a scala differente, dal corpo alla casa, dalla regione ai sistemi. Mentre certi progetti sono nuove iniziative in corso di elaborazione, certi altri sono più teorici e “illustrano come le cose potrebbero essere, che si tratti di un percorso proiettato nel futuro o di una tecnologia alternativa, oppure ancora di un modo di affrontare un problema”, come spiega Chris Cottrell.

Il corpo                                                                                                                                    Il dibattito della NGV “Designing the Body” (“Progettare il corpo”) ha portato alla scala umana la questione della riflessione sul progetto, chiedendo ad artisti, ingegneri biomedici e progettisti di biodispositivi come si possano progettare miglioramenti del corpo, trasformando i disabili in super-abili. Gianni Renda ha suggerito come quello delle protesi personalizzabili possa diventare un settore in cui il design avrà presto una spettacolare espansione, poiché la protesi oggi equivale al corpo umano, quando non ne è un surrogato migliore. Alle Paralimpiadi gli atleti mostrano il titanio con orgoglio, ha affermato Peter Vee Sin, e in futuro, quando miglioreranno dei record mondiali, godranno di considerazione differente. Come ha sottolineato l’artista Lucy McRae lo stilista Alexander McQueen oggi progetta falsi arti, sfidando la scomunica del mondo della moda e creando un tipo di corpo futuro dalle capacitò superiori.

La casa                                                                                                                    Melbourne e l’Australia hanno una particolare storia di crescita della ricchezza, nata dagli investimenti immobiliari più che da qualunque altro settore. Le nuove iniziative immobiliari sono di bassa qualità e di grandi volumetrie, dato che i proprietari non hanno intenzione di viverci, e l’alloggio sta diventando sempre più inavvicinabile per intere generazioni. “La mia generazione sostanzialmente non può comprarsi la casa, e stiamo cercando delle alternative”, afferma l’urbanista Katherine Sundermann.

Un laboratorio intitolato “Citizen Led Development” (“Lo sviluppo immobiliare guidato dai cittadini”) analizza il modo in cui le persone possono organizzarsi in gruppi e progettare nuove iniziative immobiliari adatte alle loro esigenze private e collettive. Condotto da Katherine Sundermann e Tim Riley, immobiliarista e fondatore dei “Collettivi della proprietà”, è coadiuvato da Anthony Duckworth Smith, della University of Western Australia. “In Australia siamo abituati a vivere in case separate, ma oggi stiamo riunendoci in palazzi d’appartamenti”, spiega Tim Riley.  

Come creare il senso comunitario cui siamo abituati vivendo nelle periferie? Questa tipologia edilizia ci permette di accedere a servizi condivisi, per esempio a giardini pensili comuni.

La regione                                                                                                                               Il dibattito Living with Water (“Vivere con l’acqua”) ha analizzato le risorse e i progetti necessari alla gestione delle acque nelle città australiane e straniere. Architetti paesaggisti e gestori delle risorse come Tashia Dixon della Melbourne Water, l’agenzia statale per la gestione delle acque, ha sostenuto la necessità di una strategia di integrazione delle funzioni. Avere sistemi infrastrutturali più comprensivi per una città conta più dei progetti sporadici, e tuttavia gli investimenti cittadini sono frammentati in settori come l’abitazione, il lavoro, i trasporti. Un punto di vista condiviso dall’architetto paesaggista Adrian McGregor, il quale ha affermato che una strategia di integrazione di questi sistemi urbani, per portare al massimo le possibilità di successo, dovrebbe essere ulteriormente integrata con gli ecosistemi cittadini.

Fig. 9 Qunli Stormwater Park, Kongjian Yu, Living with Water: Design for Uncertain times. Immagine gentilmente concessa dall'artista
In questa foto: Qunli Stormwater Park, Kongjian Yu, Living with Water - Design for Uncertain times. Foto gentilmente concessa dall'artista

I sistemi                                                                                                Sorprendentemente ci sono state anche iniziative volte a migliorare la qualità di alcuni di questi sistemi, come quello della giustizia. La manifestazione “Redesigning Justice” (“Riprogettare la giustizia”), organizzata dalla società di servizi Portable, ha riunito avvocati e progettisti chiedendo loro come si possano progettare piattaforme digitali che migliorino l’accesso al sistema della giustizia. Kathy Laster, direttrice del Sir Zelman Cowen Centre, ha affermato che la legge viene dal popolo ed è fatta per il popolo, ma non che è, in senso commerciale, organizzata a misura dell’utente, tanto che attualmente si può avere reale accesso alla giustizia solo attraverso la mediazione degli avvocati. Come ha sostenuto Vince Frost in un altro dibattito intitolato “Design your Life” (“Progetta la tua vita”), c’è un urgente bisogno di progettisti e di collaboratori al progetto, che in questo caso possono essere gli avvocati e anche i ricercatori, per concentrare l’attenzione sull’utente finale di un prodotto e di un servizio, il ‘cliente’, “per progettare uno stimolo che crei un collegamento non casuale, non presunto, non fortuito, ma basato sulla consapevolezza reale di ciò di cui una certa persona ha bisogno, di ciò che vuole”. Mentre le informazioni giuridiche sono accessibili online, i servizi legali lo sono raramente. E in ogni caso un sistema legale più orientato all’utente renderebbe l’accesso alla giustizia più efficiente e diffuso, come testimonia l’esempio della tendenza alla risoluzione online dei procedimenti giudiziari nel Sud dell’Australia.

Fig. 10 Luming Park, Kongjian Yu, Living with Water: Design for Uncertain times. Immagine gentilmente concessa dall'artista
In questa foto: Luming Park, Kongjian Yu, Living with Water - Design for Uncertain times. Foto gentilmente concessa dall'artista

Melbourne sta affrontando parecchi dei problemi di molte grandi città di tutto il mondo. Alti costi immobiliari, urbanizzazione squallida, congestione del traffico e difficoltà di parcheggiare tutte le auto in circolazione. I vari dibattiti, le tavole rotonde, i laboratori e le visite guidate della Melbourne Design Week hanno fatto riflettere sul modo di migliorare gli effetti del progetto su scala differente. Nel corso delle due settimane di questa manifestazione la distanza della città da altri centri di elaborazione progettuale è stata misurata più come un’occasione che come un ostacolo. È stato un modo per elaborare richieste progettuali specifiche per la storia e per il presente dell’Australia, per indicare nuovi percorsi disciplinari e per affrontare le straordinarie sfide della contemporaneità. “Il centro di gravità del design non è più solo a Milano o solo a Londra”, ha sottolineato il curatore Ewan McEoin. “Abbiamo un nostro modo di pensare e di fare le cose, che ha risonanza internazionale.”

Titolo:
Melbourne Design Week 2018
Date di apertura:
15 - 25 Marzo 2018
Team curatoriale :
National Gallery of Victoria

Ultimi articoli di Design

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views