Salone 2018: cosa vedere alle 5Vie

Quattro mostre, il Design Pride, Nanda Vigo, palazzi e musei aperti al design per la quinta edizione di 5Vie.

Design Pride 2017. Foto Meschina

Per il Fuorisalone 2018 (dal 17 al 22 aprile) il distretto 5Vie offre un programma ricco che animerà il centro storico di Milano con mostre, performance e workshop. Cinque gli appuntamenti da non perdere, primo fra tutti il ciclo di quattro progetti curatoriali con designer emergenti, seguono gli eventi a Palazzo Litta, una mostra su Nanda Vigo in via Gorani 8, l’immancabile Seletti Design Pride con festa trionfale in piazza Affari (18 aprile) e il progetto di interni Stanze Sospese realizzato con le carceri di Milano e Bollate. Oltre a questi, un corollario di decine di showroom aperti, forum, workshop e installazioni che coinvolgono vari musei e gallerie. Il programma completo è disponibile sul sito di 5Vie.

Tra arte e progetto: quattro curatori, dieci designer.
I quattro progetti espositivi ‘Unsighted’, ‘Arcadia’, ‘Vegan Design’ e ‘Panorama’ sono dislocati tra via Cesare Correnti 14 e l’ex spazio Meazza in piazza Cardinal Massaia. Unsighted è curato da Nicolas Bellavance-Lecompte con i designer Anton Alvarez (Svezia/Cile), Bahraini Danish (Bahrain), Eric Schmitt (Francia), Niamh Barry (Irlanda), Omer Arbel (Canada), Roberto Sironi (Italia) e Seo Jeonghwa (Corea). A ciascun designer è stato chiesto di realizzare un oggetto, senza conoscere il contesto espositivo: un approccio anti site-specific a favore di un oggetto più universale. In Arcadia la curatrice Alice Stori Liechtenstein sceglie Sara Ricciardi per reinterpretare le stanze del suo castello in Austria; Maria Cristina Didero propone il “design vegano” del progettista israeliano Erez Nevi Pana e, con Panorama, Annalisa Rosso cura la personale della designer Valentina Cameranesi.

Palazzo Francesco Turati, Milano. Foto Gabriele Zanon
Palazzo Francesco Turati, Milano. Foto Gabriele Zanon

Palazzi e musei
A Palazzo Litta “The Litta Variations / 4th movement” sarà un connubio tra musica, architettura e natura con ospiti, tra gli altri, Asif Kahn, Michele De Lucchi, Andrea Branzi, Faye Toogood, Leo Di Caprio, Vito Nesta e Sebastian Herkner. A Palazzo Turati Masterly The Dutch è l’evento dedicato al design e all’alto artigianato olandese, mentre nell’Antico Oratorio della Passione Markus Benesch celebra l’aspetto ludico del design con l’allestimento ‘Play’. Nelle Cavallerizze del Museo della Scienza e della Tecnologia saranno visibili i progetti finalisti del Lexus Design Award, accompagnati da un’installazione di Sota Ichikawa, mentre al Museo Diocesano Lensvelt presenta Nothing New, letteralmente nulla di nuovo, una ricca selezione di progetti già visti ma sempre godibili di Studio Job, Richard Hutten, Marcel Wanders, Maarten Baas, Maarten van Severen Nina Graziosi, Bertjan Pot, Atelier van Lieshout e Space Encounters. Nelle cantine del Siam, Società di Incoraggiamento d’Arti e Mestieri, Susanna Conte cura Stanze Sospese, un progetto collaborativo tra designer, carcerati e filosofi per ripensare le celle detentive, con arredi realizzati da falegnamerie sociali.

Distretto:
5Vie
Evento:
Fuorisalone 2018 / Salone del Mobile 2018
Date di apertura:
17–22 aprile 2018
Dove:
Milano, centro
Sito web:
www.5vie.it

Ultime News

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram