Mark Dion a Londra con “Theatre of the Natural World”

Alla Whitechapel Gallery una serie di installazioni immersive dell’artista concettuale americano invita a trasformarsi in esploratori.

Marc Dion, Hunting Blind (The Dandy-Rococo), 2018

Fino al 13 maggio 2018 la Whitechapel Gallery di Londra ospita la più ampia e completa personale mai allestita in UK dell’artista concettuale americano Mark Dion. Nato nel 1961, la sua pratica è volta ad interrogare il ruolo di ideologie e istituzioni pubbliche nella comprensione della storia, della conoscenza e del mondo naturale.

Dal titolo “Theatre of the Natural World”, la mostra si compone di una serie di installazioni di larga scala, veri e propri habitat realizzati a partire dagli anni Novanta fino ad oggi, in un arco temporale di oltre vent’anni, e offre così uno spaccato significativo della carriera di Dion.

Oltre a opere iconiche dell’artista, alla Whitechapel è anche possibile immergersi in un’installazione creata appositamente per l’occasione, “The Library for the Bird of London” (La Biblioteca per il Volatile di Londra) (2018). Una famiglia di fringuelli zebra guizza da una parte all’altra dell’ampia voliera al cui centro sorge un melo, tra una miriade di libri di ornitologia e letteratura e una collezione di strumenti da bird watcher provetto.

Mark Dion, Hunting Standard (Stag), 2005
In apertura: Mark Dion, Hunting Blind (The Dandy-Rococo) (dettaglio), 2008. Qui sopra: Hunting Standard (Stag) , 2005, arazzo in feltro. Courtesy In Situ - Fabienne Leclerc, Parigi

Tra le installazioni già note si contano lo studio di un naturalista e “The Bureau of the Centre for the Study of Surrealism and Its Legacy” (Ufficio del Centro per lo Studio del Surrealismo e del Suo Lascito). Realizzata in seguito ai tre anni di residency presso il Manchester Museum a partire dal 2002, quest’ultima ricrea l’ufficio di un curatore degli anni Venti e mira a “offrire lo scenario giusto per la riflessione e lo studio del Surrealismo” (Dion). In aggiunta troviamo “The Thames Dig“ (1998-2000), un gigantesco cabinet museale che racchiude i “tesori“ rinvenuti sulle sponde del Tamigi durante un’azione organizzata da Dion nel 1999, mentre “The Wonder Workshop“ è un’esposizione di creature bizzarre che brillano di una luce verdastra soprannaturale in una stanza completamente buia.

Titolo:
Theatre of the Natural World
Artista:
Mark Dion
Galleria:
Whitechapel Gallery
Date di apertura:
fino al 13 maggio 2018
Indirizzo:
77-82 Whitechapel High St, Londra

Ultimi articoli di Arte

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram