XXII Compasso d'Oro: i vincitori

Premiati dall'ADI i migliori prodotti, servizi, studi e ricerche del triennio 2008-2010.

Il premio Compasso d'Oro, fondato da La Rinascente nel 1954 da un'idea di Gio Ponti e successivamente ceduto all'ADI (Associazione per il Disegno Industriale), ha celebrato quest'anno la sua XXII edizione premiando i migliori prodotti, servizi, studi e ricerche del triennio 2008-2010. La premiazione è avvenuta questo pomeriggio al MACRO di Roma, nella sede del Testaccio, la Pelanda.

Le regole del premio, ormai consolidate dalla XIX edizione, prevedono una preselezione operata da un Osservatorio Permanente del Design, composto da esperti di settore che hanno il compito di monitorare la situazione del design italiano e i cui risultati confluiscono nei volumi annuali ADI Design Index. Solo all'interno dei progetti pubblicati negli Index la giuria internazionale nominata dall'ADI opera le sue scelte.

Quest'anno, presieduta da Arturo Dell'Acqua Bellavitis (Italia) e composta da Chantal Clavier Hamaide (Francia), Umberto Croppi (Italia), Guto Indio Da Costa (Brasile), Pierre Keller (Svizzera), Cecilie Manz (Danimarca), Clive Roux (USA), Shiling Zheng (Cina), la giuria ha assegnato 19 premi a prodotti, mentre 9 premi alla carriera, 3 premi internazionali e 1 premio speciale sono stati conferiti direttamente dal comitato esecutivo ADI. Inoltre, uno speciale comitato ha assegnato 3 premi Targa Giovani, riservati agli studenti delle scuole di design.

Nell'occasione dei 150 anni dell'unità d'italia, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo ordinario dedicato al disegno industriale, con una tiratura di 1500000, come ulteriore riconoscimento istituzionale al premio e al design italiano.
Da sinistra, in senso orario: <b>Myto</b>, sedia a sbalzo di Konstantin Grcic per Plank Collezioni. Compasso d’Oro per l’aver risolto il problema della struttura e della flessibilità attraverso un intelligente uso del materiale plastico. <b>Steelwood Chair</b>, seduta di Ronan&Erwan Bouroullec per Magis.
Compasso d’Oro per il coraggio di evidenziare l’associazione fra diversi materiali e il processo costruttivo. <b>Nuur</b>, sistema di tavoli di Simon Pengelly per Arper. Compasso d’Oro per l’estrema leggerezza e l’attenzione al dettaglio. <b>Yale</b>, sistema di divani e poltrone di Jean-Marie Massaud per MDF Italia. Compasso d’Oro per la visione di un imbottito inserito in una struttura minimale.
Da sinistra, in senso orario: Myto , sedia a sbalzo di Konstantin Grcic per Plank Collezioni. Compasso d’Oro per l’aver risolto il problema della struttura e della flessibilità attraverso un intelligente uso del materiale plastico. Steelwood Chair , seduta di Ronan&Erwan Bouroullec per Magis. Compasso d’Oro per il coraggio di evidenziare l’associazione fra diversi materiali e il processo costruttivo. Nuur , sistema di tavoli di Simon Pengelly per Arper. Compasso d’Oro per l’estrema leggerezza e l’attenzione al dettaglio. Yale , sistema di divani e poltrone di Jean-Marie Massaud per MDF Italia. Compasso d’Oro per la visione di un imbottito inserito in una struttura minimale.
Premi Compasso d'Oro alla carriera:
Cini Boeri
Antonia Campi
Walter De Silva
Piera Gandini
Giancarlo Iliprandi
Enzo Mari
Giotto Stoppino
Politecnico di Milano
Unifor

Premi Compasso d'Oro alla carriera internazionale:
François Burkhardt
Toshiyuki Kita
Ingo Maurer

Premio speciale Compasso d'Oro per il design dei servizi:
Slow Food
Sinistra: <b>Hope</b>, lampada a sospensione di Francisco Gomez Paz, Paolo Rizzatto per Luceplan.

Compasso d’Oro per l’innovativo uso di sottili lenti di Fresnel in materiale plastico che creano una luce di grande delicatezza. Destra: <b>Lab 03</b>, lavabo d'arredo di Ludovica + Roberto Palomba per Kos.

Compasso d’Oro per l’immediatezza dell’immagine.
Sinistra: Hope , lampada a sospensione di Francisco Gomez Paz, Paolo Rizzatto per Luceplan. Compasso d’Oro per l’innovativo uso di sottili lenti di Fresnel in materiale plastico che creano una luce di grande delicatezza. Destra: Lab 03 , lavabo d'arredo di Ludovica + Roberto Palomba per Kos. Compasso d’Oro per l’immediatezza dell’immagine.
Premi Targa Giovani:
La Costituzione si Anima , video sulla Costituzione italiana
–Università degli Studi della Repubblica di San Marino e Università IUAV di Venezia.

Mille e una vela per l'università , concorso di progettazione nautica e regata tra università – Polo universitario della Spezia, Università di Messina, Università di Padova, Università di Palermo, Università di Roma Tre, Università di Trieste, Università di Roma La Sapienza, Politecnico di Milano.

Tam , sistema portatile per la pastorizzazione dell'acqua e il riscaldamento del cibo in situazioni di emergenza – Università IUAV di Venezia, Corso di laurea magistrale in Design – ind. Disegno industriale del prodotto.

La giuria ha assegnato 19 premi a prodotti, mentre 9 premi alla carriera, 3 premi internazionali e 1 premio speciale sono stati conferiti direttamente dal comitato esecutivo ADI e uno speciale comitato ha assegnato 3 premi Targa Giovani, riservati agli studenti delle scuole di design.
<b>Smith</b>, contenitore multifunzionale trasportabile di Jonathan Olivares per Danese. Compasso d’Oro per l’intelligenza produttiva e costruttiva accompagnata da notevole multifunzionalità.
Smith , contenitore multifunzionale trasportabile di Jonathan Olivares per Danese. Compasso d’Oro per l’intelligenza produttiva e costruttiva accompagnata da notevole multifunzionalità.
Destra: <b>Elica</b>, lampada da tavolo a LED di Brian Sironi per Martinelli Luce. Compasso d’Oro per il contrasto  fra la leggerezza del braccio e la forza del supporto accompagnata  dall’eliminazione di ogni dettaglio tecnico a vista. Sinistra: <b>Tonale</b>, servizio da tavola di David Chipperfield per Alessi. Compasso d’Oro per l’eleganza armonica caratterizzata da riferimenti pittorici.
Destra: Elica , lampada da tavolo a LED di Brian Sironi per Martinelli Luce. Compasso d’Oro per il contrasto fra la leggerezza del braccio e la forza del supporto accompagnata dall’eliminazione di ogni dettaglio tecnico a vista. Sinistra: Tonale , servizio da tavola di David Chipperfield per Alessi. Compasso d’Oro per l’eleganza armonica caratterizzata da riferimenti pittorici.
Da sinistra, in senso orario: <b>Pasta Pot</b>, pentola per la cottura della pasta di Patrick Jouin per Alain Ducasse per Alessi.
Compasso d’Oro per l’attenzione all’intero processo senza legarsi ai singoli elementi. <b>DRM Design Research Maps</b>, ricerca scientifica di Stefano Maffei, Paola Bertola, Massimo Bianchini, Beatrice Villari (Dipartimento INDACO, Politecnico di Milano). Committente: Rete SDI Sistema Design Italia, CPD Conferenza dei Presidi delle facoltà di Design, CDD Coordinamento nazionale dei Dottorati in Design. Compasso d’Oro per l’organica sistematizzazione della ricerca in design in  Italia in un’ottica globale. <b>Teak Table</b>, tavolo pieghevole di Alberto Meda per Alias. Compasso d’Oro per la leggerezza della struttura pieghevole e l’attenzione all’uso anche all’esterno.



<b>Fiat 500</b>, vettura di Fiat Group Automobiles Design per Fiat Group Automobiles.

Compasso d’Oro per la capacità di reinterpretare un’icona del design italiano senza connotati nostalgici.
Da sinistra, in senso orario: Pasta Pot , pentola per la cottura della pasta di Patrick Jouin per Alain Ducasse per Alessi. Compasso d’Oro per l’attenzione all’intero processo senza legarsi ai singoli elementi. DRM Design Research Maps , ricerca scientifica di Stefano Maffei, Paola Bertola, Massimo Bianchini, Beatrice Villari (Dipartimento INDACO, Politecnico di Milano). Committente: Rete SDI Sistema Design Italia, CPD Conferenza dei Presidi delle facoltà di Design, CDD Coordinamento nazionale dei Dottorati in Design. Compasso d’Oro per l’organica sistematizzazione della ricerca in design in Italia in un’ottica globale. Teak Table , tavolo pieghevole di Alberto Meda per Alias. Compasso d’Oro per la leggerezza della struttura pieghevole e l’attenzione all’uso anche all’esterno. Fiat 500 , vettura di Fiat Group Automobiles Design per Fiat Group Automobiles. Compasso d’Oro per la capacità di reinterpretare un’icona del design italiano senza connotati nostalgici.
Sinistra: <b>Frida</b>, sedia in legno di Odoardo Fioravanti per Pedrali. Compasso d’Oro per la semplice bellezza scultorea. Destra: <b>Rossa. Immagine e comunicazione del Lavoro 1848-2006</b>, mostra multimediale interattiva di N!03 con Stefano Vellano, Luigi Martini, curatela. Committente: Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario CGIL.
Compasso d’Oro perché sostiene con intelligenza un’idea molto chiara e creativa.
Sinistra: Frida , sedia in legno di Odoardo Fioravanti per Pedrali. Compasso d’Oro per la semplice bellezza scultorea. Destra: Rossa. Immagine e comunicazione del Lavoro 1848-2006 , mostra multimediale interattiva di N!03 con Stefano Vellano, Luigi Martini, curatela. Committente: Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario CGIL. Compasso d’Oro perché sostiene con intelligenza un’idea molto chiara e creativa.
Sinistra: <b>Multiverso. Icograda Design Week Torino 2008</b>, progetto di identità e comunicazione dell'evento di  ZUP Associati (Marco Fagioli, Andrea Medri, Lucia Roscini). Committente: AIAP, Associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva, e Icograda, International Council of Graphic Design Associations. Compasso d’Oro per l’originalità di tutta la campagna visiva e la giustapposizione di immagini e segni tipografici. Destra: <b>Napoli Teatro Festival Italia</b>, identità visiva del festival teatrale internazionale di Tassinari/Vetta – Leonardo Sonnoli e Paolo Tassinari. Committente: Fondazione Campania dei Festival. Compasso d’Oro per la qualità e l’originalità della grafica e  l’uso intelligente di elementi tipografici.
Sinistra: Multiverso. Icograda Design Week Torino 2008 , progetto di identità e comunicazione dell'evento di ZUP Associati (Marco Fagioli, Andrea Medri, Lucia Roscini). Committente: AIAP, Associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva, e Icograda, International Council of Graphic Design Associations. Compasso d’Oro per l’originalità di tutta la campagna visiva e la giustapposizione di immagini e segni tipografici. Destra: Napoli Teatro Festival Italia , identità visiva del festival teatrale internazionale di Tassinari/Vetta – Leonardo Sonnoli e Paolo Tassinari. Committente: Fondazione Campania dei Festival. Compasso d’Oro per la qualità e l’originalità della grafica e l’uso intelligente di elementi tipografici.
Sinistra: <b>Domo - XIX Biennale dell'Artigianato sardo</b>, di Italo Antico, Alessandro Artizzu, Lee Babel, Berselli Cassina Associati, Andrea Bruno, Vittorio Bruno, Maria Calderara, Annalisa Cocco, Antonello Cuccu, Adriana Delogu, Lia Di Gregorio, Angelo Figus, Giuseppe Flore, Antonio Fogarizzu, Valentina Follo, Giulio Iacchetti, Nilla Idili, James Irvine, Setsu & Shinobu Ito, Ugo La Pietra, Marta Laudani E Marco Romanelli, Paolo Marras, Tomoko Mizu, Roberta Morittu, Palomba Serafini Associati, Eugenia Pinna, Gianfranco Pintus, Pierluigi Piu, Florence Quellien, Salvatore+Marie, Alessio Tasca, Paolo Ulian, Nanda Vigo. Committente: Ilisso Edizioni.

Compasso d’Oro per la reinterpretazione critica del ruolo dell’artigianato in uno specifico contesto. Destra: <b>Sunset</b>, casa mobile di Hangar Design Group per Movit – Pircher Oberland. Compasso d’Oro per la sorprendente intelligenza del prodotto, la velocità realizzativa e di montaggio.
Sinistra: Domo - XIX Biennale dell'Artigianato sardo , di Italo Antico, Alessandro Artizzu, Lee Babel, Berselli Cassina Associati, Andrea Bruno, Vittorio Bruno, Maria Calderara, Annalisa Cocco, Antonello Cuccu, Adriana Delogu, Lia Di Gregorio, Angelo Figus, Giuseppe Flore, Antonio Fogarizzu, Valentina Follo, Giulio Iacchetti, Nilla Idili, James Irvine, Setsu & Shinobu Ito, Ugo La Pietra, Marta Laudani E Marco Romanelli, Paolo Marras, Tomoko Mizu, Roberta Morittu, Palomba Serafini Associati, Eugenia Pinna, Gianfranco Pintus, Pierluigi Piu, Florence Quellien, Salvatore+Marie, Alessio Tasca, Paolo Ulian, Nanda Vigo. Committente: Ilisso Edizioni. Compasso d’Oro per la reinterpretazione critica del ruolo dell’artigianato in uno specifico contesto. Destra: Sunset , casa mobile di Hangar Design Group per Movit – Pircher Oberland. Compasso d’Oro per la sorprendente intelligenza del prodotto, la velocità realizzativa e di montaggio.

Ultime News

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram