Vernacolare contemporaneo: una scuola di SelgasCano a Nairobi

Costruito con elementi universali, il progetto dello studio spagnolo si immerge nel contesto di uno slum, valorizzando l’imprevisto e la variazione.

SelgasCano, Kibera Hamlets, Nairobi, Kenya, 2018

Da Londra a Nairobi. Anzi, da un padiglione destinato al raffinato pubblico della Serpentine Gallery a un altro concepito per i bambini dello slum di Kibera, uno dei più poveri al mondo. Nonostante i contesti – e le disponibilità – diversi, SelgasCano mantiene il suo approccio alla progettazione, che descrive come “un algoritmo sociale attraverso il quale una serie di regole semplici genera spazi architettonici attraverso una vasta gamma di contesti, tecniche e skills.” Il progetto Kibera Hamlets mette insieme l’architettura vernacolare del Kenya e tecniche globali e standardizzate.

Galleria
In questa galleria: foto, work in progress e disegni di progetto

Vista dall’alto la scuola si integra perfettamente al contesto iper-denso dello slum. La struttura è formata da impalcature, elementi universali organizzati in sistemi modulari. Improvvisazione, variazione ed errore sono le costanti che danno al progetto un aspetto vivo e in sintonia con l’intorno. SelgasCano sono interessati all’utilizzo e al riutilizzo di componenti banalmente utilizzate in edilizia. Arricchita dai colori brillanti e dalla consistenza dei materiali, l’atmosfera del progetto è ideale all’apprendimento e allo sviluppo della creatività.

SelgasCano, Kibera Hamlets, Nairobi, Kenya, 2018
SelgasCano, Kibera Hamlets, Nairobi, Kenya, 2018

Ultimi articoli di Architettura

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram