Maneggiare con cura

Al Milano Design Film Festival, il film-documentario di Francesco Clerici racconta il processo di restauro di uno dei primi acceleratori di particelle della storia.  

Francesco Clerici, Handle with care, still from film, 2017
Tra i video selezionati per l’ultima edizione del Milano Design Film Festival , Handle with care di Francesco Clerici è un film-documentario che parla di scienza e segue, passo a passo, il restauro di un acceleratore di particelle del 1950 al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano.

Handle with care

Come descritto nella sinossi, “Un manufatto misterioso, prelevato da una collezione di insolite testimonianze del passato, viene colmato di attenzioni da parte di un’equipe di specialisti. Sembra una scultura avveniristica, ma scopriamo che si tratta di uno strumento scientifico. Il film segue, passo per passo, il restauro di un acceleratore di particelle del 1950 al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano. Osserviamo il ripristino di materiali, superfici e valvole, al recupero di memorie e di gesti. È un rito collettivo: restauratori, curatori, antichi utilizzatori della macchina lavorano per trasformare una ‘cosa’, tratta dalla quotidianità di un laboratorio, in un ‘oggetto’ da museo, custode di diverse storie.”
Fig.1 Francesco Clerici, Handle with care, still from film, 2017
Fig.1 Francesco Clerici, Maneggiare con cura , fotogramma dal film, 2017
Il film fa parte di una tetralogia dedicata al lavoro manuale come patrimonio immateriale. Il primo film sul tema ‘arte’ (Il gesto delle mani – ingl. Hand gestures, 2015. 77’) ha vinto il premio internazionale della critica al festival di Berlino sezione Forum. Maneggiare con cura è il secondo capitolo e si concentra sul tema ‘scienza’. L’acceleratore protagonista del film, ufficialmente “Acceleratore Cockcroft-Walton del CISE”, fa parte delle collezioni di strumentazione scientifica e risale al 1950. Oggi è esposto al centro della mostra “Extreme”, la nuova area dedicata alla fisica delle particelle aperta nel 2016.
Fig.2 Francesco Clerici, Maneggiare con cura, fotogramma dal film, 2017
Fig.2 Francesco Clerici, Maneggiare con cura , fotogramma dal film, 2017
Il sistema detto “Cockcroft-Walton”, è stato ideato agli inizi degli anni Trenta dal fisico britannico John Douglas Cockcroft e dal fisico irlandese Ernest Thomas Sinton Walton. Grazie ad esso, è stato possibile ottenere la prima disintegrazione nucleare artificiale della storia, una condizione indispensabile per poter studiare la struttura più intima della materia. Per molti anni questo tipo di dispositivo è stato il principale strumento di indagine a disposizione dei fisici nucleari. In seguito sono stati sviluppati altri tipi di acceleratori, il cui esempio più avanzato è oggi il Large Hadron Collider del CERN.
Fig.3 Francesco Clerici, Maneggiare con cura, fotogramma dal film, 2017
Fig.3 Francesco Clerici, Maneggiare con cura , fotogramma dal film, 2017
Francesco Clerici si è laureato in Storia e Critica dell’Arte presso l’Università Statale di Milano, è documentarista e scrittore. Dal 2009 collabora con la CICAE (Confédération Internationale des Cinéma d’Art e d’Essai), con l’artista Velasco Vitali e tiene corsi e lezioni per scuole, università italiane e campus internazionali.

Ultime News

Altri articoli di Domus

China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views