Salone del mobile e Fuorisalone 2019

Adam Nathaniel Furman: una violenta intrusione nel focolare domestico

Tre personaggi nel secondo atto: La famiglia reale, continua la collaborazione di Furman con Abet Laminati in mostra alla Camp Design Gallery durante il Fuorisalone 2019

“Una corte di devianza domestica” : così Adam Nathaniel Furman  apostrofa la sua collaborazione con Abet Laminati  in mostra alla Camp Design gallery. Il progetto si concentra sul design contemporaneo attraverso tre pez­zi: una libreria, una sedia e un mobile che si dispiega come un paravento.

La collezione Tre personaggi nel secondo atto: La famiglia reale è un’ideale prosecuzione della precedente collezione Quattro personaggi nel primo atto. Se in quest’ultima, Furman, disegnava un vero e proprio saggio di cultura post-moderna attraverso una lucida sintesi di uno sconfinato universo di forme e decorazioni, con i Tre personaggi nel secondo atto, attraverso la sua immaginifica capacità d’espressione, mette in atto una violenta intrusione nel focolare domestico.

Tre personaggi nel secondo atto: La famiglia reale
Tre personaggi nel secondo atto: La famiglia reale in mostra alla Camp Gallery durante il fuorisalone 2019. Foto Federico Floriani

Goioso, Benevolente e Solidale sono i componenti di una famiglia su cui Furman opera un sovvertimento sociale costruendo un vero e proprio incubo borghese. Come egli stesso afferma “Una famiglia modello del 21 ° secolo con due genitori e un bambino follemente viziato, il padre è la madre, la madre è il padre, sia la madre che il padre sono il padre e la madre, mentre l’infanta è anche l’infante, ma è libero di non essere né l’uno, né l’altra, o qualcosa nel mezzo.”

il laminato ha la capacità di vestire il pezzo più noioso di MDF e trasformarlo in una diva drag

Da questo disfacimento Furman costruisce un universo irriverente di colori e forme: un inno alla libertà prima di tutto, dove sacro e profano , presente e passato, collassano in un unico gesto di possibilità, dove il raggiungimento di un nuovo tipo di libertà estetica tramuta quella famiglia borghese in famiglia reale. La collaborazione con Abet Laminati, azienda che storicamente vanta lavori con personaggi del calibro di Mendini e Sottsass, rende il materiale stesso partecipe dell’operazione. 

Come Furman afferma il laminato ha la capacità di “vestire il pezzo più noioso di MDF e trasformarlo in una diva drag che racconta barzellette strazianti o trasformare una tavola di compensato in un magico raggio di chinoiserie queer che avrebbe sollevato gli spiriti anche dei più miserabili tra i puritani puri e minimalisti.”

Designer:
Adam Nathaniel Furman
Curatore:
Camp Design Gallery
Dove:
Camp Design Gallery, Via Giovanni Segantini 71,
Quando:
8-14 Aprile
Evento:
Fuorisalone 2019
Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram