Per l’artista H.T. Clark, gli uomini sono tutti impotenti (di fronte alla crisi ambientale)

In occasione della fine del COP23 delle Nazioni Unite, l’artista visuale ha presentato “Dissonance”, un video che indaga il rapporto tra uomo e crisi ambientale.

Heather Theresa Clark, Dissonance

In concomitanza con la conclusione della conferenza sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite, la COP23, Heather Theresa Clark ha presentato delle fotografie e un film dalla sua opera Dissonance. L’artista americana ha confinato dei ballerini in una piattaforma che sembra sospesa da una gru marina. In confronto alla gru e alla chiatta in mare, i ballerini – vestiti allo stesso modo – diventano piccoli e anonimi.

Dissonance

Heather Theresa Clark


Dissonance
rappresenta le barriere psicologiche nell’affrontare il cambiamento climatico e le emozioni che molti di noi provano per la vastità della portata di questa crisi. I danni causati dalla nostra economia, basata sui combustibili fossili, sono ormai permanenti. Tuttavia, è sempre più necessario trovare delle nuove soluzioni. Le fotografie e il film, prodotti in collaborazione con Gretjen Helene, rappresentano un nuovo corpus di opere che derivano dal suo intervento artistico performativo.

Ultimi articoli di Arte

Altri articoli di Domus

China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views