Demanio Marittimo

Il 18 luglio torna sulla spiaggia di Marzocca di Senigallia la maratona notturna di architettura, arte e design ideata e curata da Cristiana Colli e Pippo Ciorra.

Demanio Marittimo
Architettura, arte, design, food, impresa e innovazione sono i temi portanti della quarta edizione di Demanio Marittimo.Km-278, che conferma la multidisciplinarietà del progetto, come dimensione in cui far emergere eccellenze e connessioni non solo culturali, ma anche geografiche e generazionali.
Un approccio che si manifesta anche nell’attività di committenza e promozione dei giovani talenti di Demanio Marittimo.Km-278 che quest’anno ha affiancato al tradizionale concorso per l’allestimento della spiaggia, rivolto agli studenti di architettura, quello che ha coinvolto gli studenti delle scuole alberghiere per la creazione del piatto di street food che sarà venduto al pubblico della manifestazione. Mentre Andrea Tabocchini – Università Politecnica delle Marche – e Matilde Mellini – Accademia di Architettura di Mendrisio – realizzeranno il loro progetto che vede la spiaggia come un “social network”, il giovane chef Davide Won offrirà al pubblico il suo piatto “Il lusso della scarpetta” premiato da una giuria presieduta da Moreno Cedroni e Mauro Uliassi.
Demanio Marittimo
Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia
Per l’architettura, che si aprirà con il consueto omaggio a un maestro del territorio – quest’anno Demanio Marittimo.Km- 278 dedicherà un omaggio a Pietro Belluschi, architetto anconetano emigrato negli Stati Uniti, precursore di quell’Erasmus Effect celebrato dal MAXXI. Demanio Marittimo ospiterà poi molti protagonisti della 14. Biennale di architettura e la mostra “Piccole Utopie”, con i lavori di dieci importanti architetti italiani, prodotta dal MAXXI insieme al MAE e da qualche mese in tournée in molte città del mondo. Ci saranno poi gli Orizzontale, autori del progetto YAPMAXXI 2014 e molti altre voci della cultura architettonica internazionale. Nel programma della serata anche la Premiazione dei vincitori del Premio Inarch-Ance Marche alla presenza del Presidente Nazionale Adolfo Guzzini.
Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia
Davide Won, Il lusso della scarpetta, Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia

Sul fronte dell’arte contemporanea, Demanio Marittimo.Km-278 invita l’artista di origini albanesi Adrian Paci, in dialogo con il regista albanese Roland Sejko – che presenterà il suo secondo lungometraggio ANIJA – La nave, vincitore del David di Donatello come miglior documentario 2013 e finalista ai Nastri d’Argento.

Lo sguardo sui giovani artisti è come ogni anno affidato ad Andrea Bruciati e white.fish.tank, che presentano la performance inedita mutatosi in una pioggia d’oro: Painting as Performance: sei giovani promesse della pittura internazionale, provenienti dall’intero bacino adriatico – Paola Angelini (San Benedetto del Tronto, 1983), Thomas Braida (Gorizia, 1982), Lorenzo Morri (Jesi, 1989), Barbara Prenka (Gjakova, 1990), Sulltane Tusha (Durazzo, 1988), Nežka Zamar (Šempeter pri Gorici, 1990) – mettono in atto una performance che indaga il passaggio fra lo stadio corporeo del pittore e la nascita di un’opera d’arte, coinvolgendo gli spettatori in una sfida “prometeica” dal tardo pomeriggio fino alle prime luci dell’alba. Sempre a cura di Bruciati, la collettiva video “Le lacrime degli eroi: arte in movimento per una nuova idea di scultura”, progetto curato insieme a Eva Comuzzi e ideato per ArtVerona 2013.

Intrigante come sempre lo sguardo di Davide Quadrio, curatore cosmopolita e oggi anche milanese con il nuovo progetto al PAC, impegnato in narrazioni sulle “Terre di Mezzo – tra Cina e Mediterraneo” con Alessandra Galletta.

Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia
Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia
Per il design le parole chiave sono Download Design / Open Design: si parla di queste frontiere con il designer Denis Santachiara, la storica del design Domitilla Dardi e l’autore del manifesto dell’Open Design Ronen Kadushin. Ancora design con l’omaggio a Massimo Vignelli – proiezione in anteprima di Design is one. Lella e Massimo Vignelli – in collaborazione con Milano Design Film Festival, per ricordare una coppia centrale della storia italiana e internazionale della grafica, del design e dell’architettura.
Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia
Il capodoglio trovato sulla spiaggia di Demanio Marittimo.Km-278 negli anni ’30
L’intreccio tra la cultura contemporanea e le storie del territorio è racchiuso ne “La meravigliosa storia del capodoglio spiaggiato di Marzocca”: il cetaceo, ritrovato proprio sulla spiaggia di Demanio Marittimo.Km-278 negli anni ’30, fu salvato e portato a Reggio Emilia per essere esibito come mostro marino. In seguito fu imbalsamato e collocato nel Museo Civico di Reggio Emilia, divenendo un’icona nell’immaginario della comunità, la cui centralità è confermata anche nel recente riallestimento del Museo curato da Italo Rota. Ne parlano Elisabetta Farioli, Direttore dei Civici Musei di Reggio Emilia, l’architetto Italo Rota e lo scrittore Ermanno Cavazzoni, protagonista di un suggestivo contrappunto narrativo in forma di spettacolo ispirato dal suo libro Guida agli animali fantastici , accompagnato dalle performance vocali e musicali di Vincenzo Vasi e Valeria Sturba.
Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia
Demanio Marittimo.Km-278, Marzocca di Senigallia

Ultime News

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram