Visioni e progetti sul futuro dello spazio di lavoro

La stanza-rifugio di una ricercatrice Covid a Quito

Rama Estudio progetta uno stanza sopraelevata modulare di 18 mq dove Sara, microbiologa ecuadoriana, possa dormire, studiare e lavorare distanziata dalla sua famiglia durante l’emergenza Covid-19.

La storia del progetto Cuarto en el aire è quella di Sara, giovane microbiologa ecuadoriana che lavora nel campo della ricerca Covid-19. Per non compromettere la salute dei suoi familiari, Sara chiede a Rama Estudio di progettare per lei una stanza indipendente all’interno della casa a patio della sua famiglia, nel centro storico di Quito.

La stanza, posizionata a coronamento di un volume vetrato nel cortile, oggi laboratorio di ceramica, viene costruita in un solo mese e con un budget limitato grazie a un sistema costruttivo semplice, modulare e reversibile. Una scala di legno ne costituisce l’accesso esterno e indipendente, elevando l’estensione residenziale a una posizione privilegiata di vista sulla città. Dall'interno, la sensazione è quella di alloggiare sospesi nel vuoto, tra le chiome esuberanti degli alberi e l’affascinante paesaggio urbano di Quito.

Rama Estudio, Cuarto en el Aire – Refugio Urbano, Quito, Ecuador, 2020
Vista esterna del progetto di Rama Estudio, Cuarto en el Aire, un rifugio urbano a Quito per una ricercatrice Covid

Il progetto si traduce in una stanza di 18 mq intima e accogliente, costruita come una scatola modulare di legno, vetro e tubolari metallici. La modularità e la trasparenza riprendono il linguaggio del volume vetrato, mentre le dimensioni rispondono ai moduli della struttura-arredo di legno di pino.

Questa scaffalatura costituisce la struttura portante del volume, composta da due montanti verticali di legno profondi 30 cm, e separati da una serie di ripiani di 61 cm di larghezza. Travi dello stesso materiale e pannelli di compensato compongono la copertura.

Rama Estudio, Cuarto en el Aire – Refugio Urbano, Quito, Ecuador, 2020
Rama Estudio, Cuarto en el Aire – Refugio Urbano, Quito, Ecuador, 2020

A tamponare la struttura sono state scelte delle pareti traslucide. Il lato nord, in vetro stratificato trasparente, si apre completamente con un sistema di vetrate scorrevoli sulla terrazza in aggetto, così come il lato ovest per sfruttare la luce della sera. Per il lato est e quello a sud sono stati scelti dei pannelli di policarbonato bianco, a garanzia della privacy dell’abitante ma lasciando entrare la luce del mattino.

Il mobilio è su misura e flessibile, e comprende due letti a scomparsa, un’altalena e due scrivanie pieghevoli. Tale scelta è motivata dalla necessità di ottimizzazione della superficie disponibile, che è possibile liberare completamente a seconda delle attività che si succedono nell’arco della giornata.

Vista d’interno di Cuarto en el Aire di Rama Estudio a Quito
Vista d’interno di Cuarto en el Aire di Rama Estudio a Quito
Progetto:
Cuarto en el Aire – Refugio Urbano
Programma:
espansione residenziale
Architetti:
Rama Estudio
Team di progetto:
Carolina Rodas, Carla Chávez, Felipe Donoso, Fernanda Ayala
Superficie:
18 mq
Luogo:
Calle Ambato, Centro Histórico, Quito, Ecuador

Ultimi articoli di Architettura

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram