Una residenza messicana immersa nel bosco

HW Studio Arquitectos progetta una abitazione nel bosco di Morelia, conciliando con pochi elementi natura e architettura.

Questo articolo è apparso originariamente su Domus 1064.

Dal primo Novecento, la casa nel bosco è un campo di ricerca fertile sul tema del rapporto tra architettura e paesaggio. Per classificare questi edifici, si potrebbe ideare una tassonomia che parta dalla quota rispetto al terreno: la casa nel bosco è talvolta una palafitta sopraelevata, in punta di piedi sul terreno intatto; oppure è un organismo rasoterra e ramificato, che aggira e abbraccia gli alberi esistenti; infine, è un volume in parte o del tutto ipogeo, potenzialmente mimetico rispetto all’intorno.

Appartiene a quest’ultima categoria il progetto recente di HW Studio per una casa di vacanze immersa in una foresta di conifere e querce vicino a Morelia, in Messico. “La collina di fronte alla gola” è l’appellativo poetico di una land architecture che i suoi autori descrivono come un lenzuolo appena sollevato e morbidamente incurvato.

Facciata della residenza, HW Studio, Morelia, Messico, 2021. Foto Cesar Bejar
Facciata della residenza, HW Studio Arquitectos, Morelia, Messico, 2021. Foto César Béjar

Pochi elementi bastano per trasformare la metafora in costruzione: quattro setti paralleli di calcestruzzo e una volta dello stesso materiale. I prati proseguono senza soluzione di continuità sui pendii di questa copertura, cielo degli interni suddivisi tra la zona giorno vetrata, panoramica sul bosco, e le camere rivolte verso un patio più racchiuso.

Quella di HW Studio è una caverna che protegge i suoi abitanti non dai pericoli della selva, ma dall’iperstimolazione e dall’urgenza della vita urbana. Si riduce così la selezione dei materiali – oltre al cemento a vista solo pietra, legno e acciaio – accostati in uno spazio ‘analogico’, senza connessione a Internet, dove tutti gli elettrodomestici sono schermati e anche i corpi illuminanti restano discreti.

Infine, la soglia solitamente bidimensionale della casa si prolunga nel percorso di una processione individuale, lungo una fessura compressa tra pareti ravvicinate. Un albero-totem deforma l’architettura e scandisce il cammino, con un momento di emozione spaziale che segnala al visitatore l’ingresso in una dimensione altra, sospesa al di fuori del tempo.

Progetto:
residenza
Architetto:
HW Studio Arquitectos
Luogo:
Morelia, Messico
Completamento:
2021

Ultimi articoli di Architettura

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram