Module Grid House

Progettata da Tetsuo Yamaji Architects e situata nella periferia nord di Kanto, in Giappone, la Module Grid House indaga unicità e prefabbricazione in relazione agli stili di vita contemporanei.

Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Progettata da Tetsuo Yamaji Architects e situata nella periferia nord di  Kanto, in Giappone, la Module Grid House è un’abitazione per una giovane coppia con due bambini. Indaga unicità e prefabbricazione in relazione agli stili di vita contemporanei.
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Nuclei familiari, reddito, stili di vita, lavoro, hobby, gusti, tempi e clima sono diversi per ogni famiglia. La maggior parte di noi vuole essere in qualche modo “speciale” e avere uno stile di vita unico. Allo stesso tempo però vogliamo essere come tutti gli altri, essere normali. Questi pensieri sembrano in conflitto tra loro, ma in realtà questa è la normale psicologia del consumatore: tutti vogliamo prodotti di alta qualità ma a buon mercato.
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
“Produzione di massa = prefabbricazione” è un equazione inevitabile, e ovviamente tutte le grandi aziende si sono concentrate sulla standardizzazione dei prodotti. Per questa abitazione il fine principale di Tetsuo Yamaji era progettare “una casa non prodotta in serie realizzata con componenti prodotti in serie”, riconsiderando il modo in cui la casa contemporanea dovrebbe essere nella sua costruzione.
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Lo Shakkanho, sistema di misura giapponese che si basa sul modulo del tatami, ha determinato il design dello spazio garantendo un’economicità di realizzazione. Al piano terra è stata utilizzata una griglia composta da 3x3 shaku (910x910 mm); al piano superiore la griglia è di 6x8 e distribuisce le camere da letto. In alzato, l’altezza del piano superiore è stata determinata usando una griglia 4x4 (2 Tatami). Le travi del soffitto sono prodotte in serie, hanno una lunghezza di 6m e sezione quadrata (120x120 mm) e sono state utilizzate integralmente, senza tagli, azzerando gli scarti.
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Tetsuo Yamaji Architects, Module Grid House, Saitama, Japan, 2015
Come Michelangelo e altri durante il Rinascimento hanno usato un ordine gigante per sfuggire a quello classico, questo è un Shakkanho gigante, sostituendo il tradizionale Shakkanho usato nell’architettura tradizionale giapponese. La normalità, stato d’animo a cui tutti i giapponesi aspirano, è stata ritrovata usando un sistema naturale, a cui hanno accesso e di facile comprensione.

Module Grid House, Saitama, Japan
Tipologia: casa unifamiliare
Architettura: Tetsuo Yamaji Architects
Strutture: Ladderup Architects
Dimensioni area: 208,27 mq
Superficie costruita: 39,75 mq
Superficie totale: 79,50 mq
Completamento:  2015

Ultimi articoli di Architettura

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram