BRZ5

Le stanze di un appartamento a Milano sono state trasformate da Jumairy nel proprio personale Barzakh: un’anticamera dove celebrare il passaggio tra infanzia ed età adulta.

BRZ5, exhibition view at Frigoriferi Milanesi, Milan, 2016
BRZ5 non è un codice segreto, ma l’abbreviazione della parola Barzakh, che in lingua araba designa il limbo dove le anime sostano in attesa del giudizio universale: la soglia tra l’universo dei vivi e quello dei morti. Le stanze di un appartamento vengono trasformate da Jumairy nel proprio personale Barzakh: una labirintica anticamera dove celebrare una veglia, aspettando che si compia il passaggio tra infanzia ed età adulta, memoria e perdita di memoria, insonnia e sogno lucido. 
Jumairy, Pour the coffee ( صب†القهوة†), performance, caffettiera, tazze, 2016 (dettaglio)
In apertura: BRZ5, exhibition view at Frigoriferi Milanesi, Milan, 2016. Qui sopra: Jumairy, Pour the coffee ( صب†القهوة†), performance, caffettiera, tazze, 2016 (dettaglio)
Lo spazio domestico viene avvolto da una fitta oscurità, spezzata solo dal raggio di alcune torce. Guardando attentamente nella loro direzione si possono intravedere delle immagini in bianco e nero non del tutto decifrabili: sono gli ultimi residui estratti dallo smartphone che l’artista ha portato con sé nel suo primo viaggio a Milano e che proprio in quell’occasione si è spento per sempre.
Invernomuto, Movimenti Versus l’Altro, collage, 82x82cm, courtesy the artists and Pinksummer, private collection, 2014
Invernomuto, Movimenti Versus l’Altro , collage, 82x82cm, courtesy l'artista e Pinksummer, collezione privata, 2014
Le tracce di una vita parallela vengono così rese pubbliche e ripristinate per poi esaurirsi lentamente insieme alla batteria delle torce. I processi psichici legati all’elaborazione del lutto vengono così trasferiti dalla mente umana ai meccanismi di una memoria esterna.
Jumairy, Mirror Mirror,  poesia scritta a mano, pennarello, specchio, dimensioni variabili, 2016
Jumairy, Mirror Mirror , poesia scritta a mano, pennarello, specchio, dimensioni variabili, 2016
E come se fosse un film, BRZ5 include anche alcuni camei: le partecipazioni straordinarie di Carlo Antonelli, Tomaso De Luca, Anna Franceschini, Sofia Ginevra Giannì, Invernomuto, Jacopo Miliani, artisti e personalità che hanno segnato il periodo trascorso da Jumairy in residenza da FARE.

fino al 31 gennaio 2017
BRZ5
a cura di Francesco Urbano Ragazzi
FARE c/o Frigoriferi Milanesi
via Piranesi 14, Milan

Ultime News

Altri articoli di Domus

China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views