Åzone Futures Market

Progettata da Studio Folder è la prima mostra online del Solomon R. Guggenheim Museum, che invita il pubblico a conoscere e prendere una posizione sul futuro tecnologico.

Åzone Futures Market, web
Il pubblico può accedere ad “Åzone Futures Market” online e può visitare e interagire con Åzone Terminal – sviluppato in collaborazione con il Center for Architecture –, una installazione fisica con visualizzazioni interattive del mercato al 181 Front Street nel Seaport Cultural District.
Sperimentale nello spirito e nel design, “Åzone Futures Market ” invita il pubblico a conoscere e prendere una posizione sul futuro generato dalla tecnologia che fino a poco tempo fa era confinata nei prototipi o nella fantascienza. I partecipanti al mercato riceveranno 10.000 Cain (Å), la moneta Åzone, da investire in futuro sul mercato simulato di tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale, i viaggi commerciali nello spazio, e la manipolazione genetica. I prezzi – dinamici sulla base della domanda e dell’offerta, delle notizie crowd-sourced, e delle analisi visive dei trend – forniscono in tempo reale agli utenti le informazioni necessarie per prendere decisioni di investimento.
Studio Folder, Åzone Futures Market homepage
In apertura: Studio Folder, Åzone Futures Market , pagina che mostra il valore di mercato e il trend del prezzo di ogni future. Qui sopra: Homepage con mappa dinamica che rappresenta l'orientamento del mercato in termini di controllo e corretteza degli scambi
“Abbiamo bisogno di nuove forme culturali per dare un senso agli effetti radicali del cambiamento tecnologico sulla nostra vita di oggi. ‘Åzone Futures Market’ sperimenta con l’architettura delle mostre, sostituendo un edificio fisico con una piattaforma digitale, consentendo ai visitatori di diventare utenti e consentendo loro di interagire con un ambiente che emergerà nel corso del tempo”, ha dichiarato Troy Conrad Therrien, curatore della sezione Architecture and Digital Initiatives.
Studio Foldere, Åzone Futures Market
Studio Folder, Åzone Futures Market , pagina del profilo che mostra la posizione di un'investitore sul mercato

Lo staff curatoriale del Guggenheim sta analizzando e interpretando le attività del mercato e sta profilando gli investitori che hanno il maggiore impatto sul mercato sul blog Åzone Futures Market. Artisti, architetti e teorici interverranno periodicamente dopo che il mercato si sarà  stabilizzato.

Il concept della mostra nasce da una residenza sulle isole Åland al largo della costa della Finlandia organizzato nell’ambito di “Guggenheim Helsinki Now: Six Finalist Designs Unveiled”: mostra dei sei progetti finalisti, la scorsa primavera. È il primo progetto in quella che sarà un’indagine sostenuta dal museo sul rapporto tra architettura e nuove tecnologie.


fino al 31 dicembre 2015
Åzone Futures Market ( mostra online )
Organizzata da Troy Conrad Therrien, curatore Architecture and Digital Initiatives, con Ashley Mendelsohn, assistente curatore, Solomon R. Guggenheim Museum
Progetto di Studio Folder (Marco Ferrari, Elisa Pasqual, Aaron Gillett, Alice Longo); sviluppato da Charles Broskoski e Hugo Liu con Dan Brewster e Damon Zucconi; costruito con Are.na
Sound design di Daniel Perlin
Terminal meccanico di Åzone Terminal’s di Pietro Leoni

Installazione
Åzone terminal
181 Front street, New York


Ultime News

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram