Il design è nell’aria

La mostra “Design on Air” presso il CID Grand-Hornu esplorerà l’elemento aria nel mondo del design.

In programma dal 23 giugno al 10 ottobre 2019 presso il CID Grand-Hornu (Belgio), l’esposizione Design on Air guarderà al rapporto tra aria e design, presentando il lavoro di una serie di progettisti che hanno usato questo elemento intangibile per sperimentazioni artistiche e tecnologiche, ma anche per rendere conto di pressanti questioni ambientali.

“L’aria non è solo oggetto di studio in chimica, fisica e biologia; essa è sempre stata un’importante fonte d'ispirazione anche per l’arte, la letteratura e la filosofia. Con questa mostra tentiamo di capire le sue implicazioni nel design”, spiega il curatore Chris Meplon. Divisa in sei capitoli, Design on Air spazierà dall’aria come materiale costruttivo e protettivo, all’importanza vitale dell’ossigeno per la vita sulla Terra. Progettata dall’interior designer belga Benjamin Stoz, la scenografia alternerà podi in legno che sembrano fluttuare a moduli in griglia metallica che consentono all’aria di circolare liberamente.

domus-beach-cocoon-pascale-de-becker-2007-c-amendolgine-barracchia
Oskar Zieta, Zieta BazAir. Vista dell’installazione Simona Cupoli. Courtesy CID Grand Hornu

Gli iconici mobili gonfiabili degli anni ’60 - che all’epoca intendevano mettere in discussione il conformismo degli interni del mondo occidentale – saranno rappresentati dalla collezione Aérospace dell’ingegnere franco-vietnamita Quasar Khan, che nel progettarla si ispirò all’assenza di gravità di un viaggio lunare diventato finalmente realtà.

In scena anche i progetti di noti designer contemporanei come Maarten Baas con il suo Clay fan e Marcel Wanders con la sua Carbon Balloon Chair – una sedia leggera in fibra di carbonio che riesce inaspettatamente a sopportare il peso di un adulto nonostante sia fatta di palloncini.

domus-this-is-a-fan-c-julien-carretero-
Julien Carretero, This is a fan, 2009 © Julien Carretero. Courtesy CID Grand Hornu

Materia d’innovazione e sperimentazione, l’aria si trova anche al centro di molti progetti recenti che mettono in discussione metodi di produzione consolidati. Esemplare è l’innovativa tecnica – denominata FiDU – inventata dal polacco Oskar Zieta che consente di gonfiare due fogli di metallo saldati ai bordi per creare oggetti in tre dimensioni.

Infine, “Design on Air” affronterà anche il modo in cui alcuni designer – tra gli altri Julian Melchiorri e Philippe Tabet – stanno affrontando le minacce dell’Antropocene in termini di inquinamento atmosferico, trovando soluzioni per purificare artificialmente l’aria sia indoor che outdoor.

domus-jun-kamei-amphibio-2018-c-jun-kamei
Jun Kamei, Amphibio, 2018 © Jun Kamei. Courtesy CID Grand Hornu
Titolo mostra:
Design on air
Date di apertura:
23 giugno al 10 ottobre 2019
Location:
CID Grand-Hornu (Belgio)
Curatrice:
Chris Meplon

Ultimi articoli in Design

Ultimi articoli su Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram