In Svezia in mostra il processo creativo dell’artista Vassil Simittchiev

Alla Konsthall di Lund una personale di Vassil Simittchiev presenta gli ultimi lavori dell’artista concettuale bulgaro.

Vassil Simittchiev in mostra alla Lunds Konsthall, Lund, 2018

36 anni dopo la sua ultima monografica nel 1981, la prestigiosa galleria d’arte contemporanea svedese Lunds Konsthall dedica una nuova mostra a uno tra i maggiori esponenti dell’arte concettuale del paese, Vassil Simittchiev. La mostra, che si focalizza principalmente sui lavori più recenti dell’artista, si delinea come retrospettiva approfondita della sua produzione artistica dagli anni Settanta ad oggi.

Fig.1 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018
Fig.1 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018

Vassil Simittchiev (nato in Bulgaria nel 1938) ha sempre ritenuto che l’arte fosse un simbolo della libertà di pensiero. Per questa ragione nel 1975 decise di trasferirsi a Malmö e lasciare l’allora Repubblica Popolare, dove la sua condotta politica e artistica si scontrava con la concezione  dell’arte come strumento propagandistico-celebrativo promossa del governo.

Img.2 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018
Fig.2 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018

Ripercorrendo cronologicamente la produzione di Simittchiev, la mostra è un’occasione unica per comprenderne l’approccio singolare e non manca di documentare una transizione significativa nella sua pratica artistica: realizzati sia in un contesto naturalistico che in spazi pubblici urbani, i progetti concettuali di Simittchiev sono andati gradualmente a ridursi di dimensione, trasformandosi da interventi di ampia portata a studi più densi sul processo artistico, le leggi della fisica e le condizioni che rendono possibile l’esistenza.

Img.3 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018
Fig.3 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018

Vivace e al tempo stesso sferzante, l’approccio di Simittchev si caratterizza da sempre per una riflessione attenta sulla dimensione metafisica e matematica, un aspetto che ha acquisito sempre più importanza col passare degli anni. Un esempio significativo del lavoro dell’artista è la performance realizzata nel 1985 presso il molo Hjälmare nel porto di Malmö, quando impiegò tre giorni per ricoprire in vetro l’intero areale lastricato in pietra per poi lasciarvi transitare due autocarri.

Img.4 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018
Fig.4 Vassil Simittchiev alla Lunds Konsthall, Lund, 2018

Sulla facciata della Lunds Konsthall scorre in loop un video che mostra le mani dell’artista intento a modellare un blocco di argilla, mentre lastroni di vetro laminato ne ricoprono il cortile interno: interagendo con la struttura architettonica della galleria, Simittchiev va ad inglobare lo spazio espositivo nella performance e invita così a riflettere sul ruolo di quest’ultimo e, più in generale, dell’arte nel contesto sociale.

Titolo:
Vassil Simittchiev
Date di apertura:
16 dicembre 2017 – 4 febbraio 2018
Museo:
Lunds konsthall
Indirizzo:
Mårtenstorget 3, Lund, Svezia

Ultimi articoli di Arte

Altri articoli di Domus

China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views