La Casa Elettrica

In occasione della V Giornata nazionale degli archivi di architettura il Mart di Rovereto racconta – attraverso un modello e materiali d’archivio – la Casa Elettrica di Figini e Pollini.

Luigi Figini e Gino Pollini in collaborazione con Bottoni, Frette e Libera, La Casa Elettrica, 1930
Il Mart, socio fondatore della AAA/Italia (Associazione nazionale degli archivi di architettura contemporanea), aderisce alla V Giornata nazionale degli archivi di architettura, dedicata quest’anno al rapporto “Cibo paesaggio architettura archivi” in collegamento con l’Expo di Milano, presentando un modello della Casa Elettrica realizzato dagli studenti della Classe 5 D del Liceo artistico Depero di Rovereto.
L’edificio – esempio di villa moderna per le soluzioni spaziali e di arredo dei diversi ambienti – era stato progettato dai giovani architetti Luigi Figini e Gino Pollini con la collaborazione dei colleghi Bottoni, Frette e Libera in occasione della IV Esposizione Internazionale delle arti decorative ed industriali moderne di Monza del 1930.
Luigi Figini e Gino Pollini in collaborazione con Bottoni, Frette e Libera, La Casa Elettrica, 1930
Luigi Figini e Gino Pollini in collaborazione con Bottoni, Frette e Libera, La Casa Elettrica, 1930

La Casa Elettrica diventa un simbolo della modernità con l’introduzione dell’elettrificazione domestica e con i cambiamenti che essa ha apportato all’ambiente della cucina, dal punto di vista costruttivo, funzionale ed estetico.

Questo filo conduttore, sotteso alle trasformazioni legate al consumo del cibo, ha guidato la selezione di documentazione che verrà esposta accanto al modello. Si tratta di fotografie, lettere, articoli e pubblicità su riviste, provenienti in gran parte dall’archivio degli stessi architetti Figini e Pollini conservato al Mart, di cui verrà presentato l’ordinamento, appena concluso. La giornata, dedicata al ricordo dell’architetto Giacomo Polin, autore di importanti scritti sulla Casa Elettrica, coincide con l’inaugurazione della mostra “Il modello della Casa Elettrica: l’Archivio del ‘900 come officina”, che rimarrà aperta fino al 19 luglio 2015.

Luigi Figini e Gino Pollini in collaborazione con Bottoni, Frette e Libera, La Casa Elettrica, 1930
Luigi Figini e Gino Pollini in collaborazione con Bottoni, Frette e Libera, La Casa Elettrica, 1930

26 maggio – 19 luglio 2015
inaugurazione martedì 26 maggio h.16.30
Il modello della Casa Elettrica: l’Archivio del ‘900 come officina
a cura di Liceo artistico Depero ( Silvana Giordani, Anna Leonardi, Raffaele Macrì) e Archivio del ’900 (Paola Pettenella, Carlo Prosser, Federico Zanoner)
MART, Museo di Arte Contemporanea di Trento e Rovereto
corso Bettini 43, Rovereto

Ultime News

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram