Una scuola itinerante alla scoperta della Nuova via della seta

La Transitional School studia le nuove reti di relazioni fisiche, digitali ed emozionali tra paesi, le loro conseguenze e le tracce nei territori.

La Transitional School è una ricerca itinerante organizzata dalla Aformal Academy in collaborazione con diverse istituzioni europee e asiatiche, i cui risultati saranno esposti alla 4. Istanbul Design Biennial dal 22 settembre al 4 novembre 2018. Il progetto indaga flussi e interconnessioni di materiali, culture, beni e idee legate alla Via della Seta – i cui si snodavano i rapporti commerciali tra gli imperi cinese e romano – e alla più recente Belt Road Initiative – iniziata dal presidente cinese Xi Jinping nel 2013 e chiamata non a caso “Nuova via della seta”.

View gallery
The Transitional School – alcuni momenti dei laboratori a Bangkok e Doha

Merve Bedir e Jason Hilgefort, co-fondatori di Aformal Academy, ci raccontano: “Quando abbiamo iniziato, il nostro interesse erano rivolto verso la Cina e le nuove infrastrutture – di terra e di mare – che la collegano al resto dell’Asia, così come all’Europa e all’Africa. La Belt Road Initiative è una strategia per collegare la Cina ai paesi più vicini. Ma in realtà abbiamo notato come ci sia una grande competizione e interconnessione tra stati, che creano alleanze e schieramenti: Il Giappone è attivo in India e in Vietnam, mentre la Cina si avvicina alla Russia; la Turchia invece sta letteralmente facendo il ruolo del terzista.”

L’indagine affronta l’inestricabile network di relazioni fisiche, digitali ed emozionali, focalizzandosi sulle loro conseguenze e tracce nei territori, sul significato che queste infrastrutture transnazionali e l’impatto sul pianeta e sul movimento delle persone. La Transitional School ha organizzato dei laboratori in alcuni dei centri in cui passa questa rete di relazioni: Bangkok, Saigon, Doha e Istanbul. Il processo collaborativo prevede analisi materiche e interventi progettuali. Al di là del loro aspetto, i manufatti sono indagati per le loro relazioni e come intersezione di flussi transnazionali di conoscenze e materiali, per i loro layer di produzione e di lavorazione. Il progetto diventa invece un momento di riflessione collettiva e di mutuo apprendimento.

The Transitional School – laboratorio a Doha
The Transitional School – laboratorio a Doha

“Abbiamo l’esigenza di capire le infrastrutture transnazionali; sono sistemi nuovi e di cui abbiamo pochissime informazioni. La nostra documentazione è un grado zero, è inevitabile. La nostra particolare posizione sull’argomento è vedere come le persone si appropriano di questa infrastruttura, e come i contesti specifici come le città di confine o le infrastrutture fisiche ridefiniscono il transnazionale. Siamo interessati a come il locale non diventa un’alternativa isolata al transnazionale, ma piuttosto è un supporto che resiste alla sua riproduzione”, concludono Bedir e Hilgefort

Progetto:
Transitional School
Organizzato da:
Aformal Academy – Merve Bedir e Jason Hilgefort
Istituzioni coinvolte:
INDA/Bangkok, VCU/Doha, RMIT/Saigon, Bilgi University/Istanbul, Ark.Amsterdam
In mostra alla:
4. Istanbul Design Biennial – “A school of schools”
Date di apertura:
22 settembre – 4 novembre 2018
Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram