Iconic Geography

Le fotografie del duo Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer – in mostra ad Anteprima D’Arte Contemporanea, Roma – raccontano le tecnologie del controllo con uno sguardo fiducio verso l’innovazione tecnologica e la bellezza dell’architettura contemporanea.

Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Decommissioned Ams-Sxm, Mojave / Usa
La mostra “Iconic Geography” – curata da Camilla Boemio – mostra negli spazi della galleria romana Anteprima D’Arte Contemporanea le serie realizzate negli ultimi dieci anni dai fotografi Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, abili narratori delle tecnologie di controllo.
<b>Sopra, a sinistra</b>: Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Busan, Korea. Courtesy The Artist. <b> A destra</b>: Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Chavalon, Switzerland. Courtesy The Artist
In apertura : Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Decommissioned Ams-Sxm, Mojave, Usa. Sopra, a sinistra : Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Busan, Korea. Courtesy The Artist. A destra : Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Chavalon, Switzerland. Courtesy The Artist

Nelle fotografie esposte c’è la fiducia nell’innovazione tecnologica, nella bellezza dell’architettura contemporanea, quale migliore espressione della vita urbana che cambia.

Ogni scatto dimostra come immortalare l’architettura non sia meno complesso che cogliere l’espressione giusta di un volto in un ritratto. La mostra racconta di gente e mondi urbani attraverso il paesaggio costruito, considerando la fotografia lo strumento forse più adatto e ambizioso per documentarlo.

Piuttosto che della simbiosi tra le due discipline “Iconic Geography. Works 2005–2015” tratta di come un percorso fotografico possa aiutare a orientare lo sguardo: dalla vita immaginata intorno a siti impervi, all’analisi dell’impatto industriale sul territorio a come si sviluppa il lavoro nei contesti industriali.
<b>A sinistra</b>: Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Chavalon, Switzerland. <b>A destra</b>: Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Collombey, Switzerland
A sinistra : Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Chavalon, Switzerland. A destra : Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer, Collombey, Switzerland

Se fino a qualche decennio fa, le fotografie che raccontavano il mondo del lavoro erano appannaggio degli archivi aziendali, oggi sono diventate di ricerca e hanno una nuova forma di collezionismo.

Per questa mostra si è scelto di ripercorrere le febbrili rotte del mondo degli affari e delle merci, nel quale le tappe nelle metropoli sono intervallate da quelle in luoghi periferici.

Come in un attuale remake di Rumore Rosso di Michelangelo Antonioni siamo distratti da quel paesaggio articolato e industriale nel quale perdersi, o ritrovarsi.

 

Andreana Scanderbeg (Los Angeles) e Alexander Sauer (Frankfurt am Main) sono un duo di fotografi con sede a Zurigo. Il loro lavoro fotografico si concentra principalmente sulla narrazione dei siti aziendali e industriali, reinterpretati in modo personale. Il paesaggio industriale è rappresentato come paesaggio eroso e plasmato dall’intervento umano.


25 febbraio – 5 maggio 2015
Andreana Scanderbeg e Alexander Sauer
Iconic Geography
Works 2005-2015

a cura di Camilla Boemio
Anteprima D’Arte Contemporanea
Piazza Mazzini 27, Roma

Ultimi articoli di News

Altri articoli di Domus

Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram