Totally Lost - Notizie - Domus
Dušan Džamonja, Monument to the Revolution of the people of Moslavina, Podgarić, 1967
 

Totally Lost

Totally Lost è un archivio on-line di ex fabbriche, sedi di partito, basi militari, bunker, città di fondazione, memoriali per un totale oltre 2.600 fotografie, 25 nazioni e 186 fotografi.

 

Notizie

“Totally Lost” è il progetto-mostra a cura di Spazi Indecisi che racconta e mappa attraverso la fotografia i residui del patrimonio architettonico dei regimi totalitari in Europa. Un racconto visivo, senza giudizi o pregiudizi storici, che indaga gli spazi architettonici come frammenti da riconnettere, prospettando per questi luoghi nuovi e “democratici” contenuti.

False cemetery in Ratonneau, Iles du Frioul

In apertura: Dušan Džamonja, Monumento alla Rivoluzione del popolo di Moslavina, Podgarić, 1967. Foto Peter Franc e Mirna Pavlovic
Sopra: Falso Cimitero a Ratonneau, Iles du Frioul. Foto Leonardo Crociani


“Totally Lost” è una ricerca fotografica collettiva che ha coinvolto 186 fotografi da tutta Europa e mappato quasi 300 luoghi ‘scomodi’ legati ai regimi totalitari con oltre 2.600 fotografie in oltre 25 nazioni.

Sbarramento di Pian dei Morti, Passo Resia, Sud Tirolo, 1938. Foto Marco Gioia

Sbarramento di Pian dei Morti, Passo Resia, Sud Tirolo, 1938. Foto Marco Gioia


La ricerca europea, stimolata da una open-call, ha indagato il rapporto di questi manufatti con il paesaggio e il rapporto con il contesto sociale oggi, raccogliendo e portando alla luce luoghi molto variegati: fabbriche, miniere, centrali, edifici istituzionali, abitazioni, luoghi di propaganda e del potere, bunker, luoghi di villeggiatura, radar, monumenti, memoriali, borghi di fondazione, luoghi di intrattenimento, case del fascio, sanatori, ospedali, torri di avvistamento.

Cementificio, Croazia, 1908. Foto Mirna Pavlovic

Cementificio, Croazia, 1908. Foto Mirna Pavlovic


“Totally Lost è un percorso in divenire che pone domande” racconta l’associazione. “Questo patrimonio architettonico sarà mai libero dall’ideologia che l’ha prodotta, diventando contenitore di nuovi e democratici contenuti? Diventerà archeologia? Chiaramente Totally Lost non ha l’ambizione di dare risposte, ma continua a porre domande sul nostro presente e sul futuro di questo luoghi.”

José Enrique Marrero Regalado, Abona Sanatorium, Abades, 1943. Foto Joakim Berndes

José Enrique Marrero Regalado, Abona Sanatorium, Abades, 1943. Foto Daniel Sánchez



9 – 25 settembre 2016
Totally Lost
a cura di Spazi Indecisi
Casa del Mutilato, Acquedotto Spinadello, Casa del Fascio
Provincia di Forlì