Land Unknown - Portfolio - Domus
Dia Takácsová, foto della serie <i>Land Unknown</i>, 2016–in corso
 

Land Unknown

L’esplorazione in progress dell’Europa dell’Est della fotografa slovacca Dia Takácsová è pensata come una ricerca delle sue personali radici, e come un’indagine dell’impatto dell’uomo su un territorio, nonché dell’impatto della natura sull’uomo.

 

Portfolio

Essendo nata e cresciuta in Slovacchia, l’Est non è mai stato per me qualcosa di sconosciuto né tantomeno di esotico; in più poiché oggi il Paese si sta trasformando e muovendo verso il resto dell’Europa, i miei viaggi mi portano sempre più a Est.

Questa serie di fotografie sta prendendo la forma di una ricerca delle mie personali radici; è una indagine su questioni di identità e riflette la mia curiosità per l’impatto dell’uomo su un territorio, così come l’impatto della natura sull’uomo. In “Land: Unknown” cerco di osservare più intensamente, lasciando fuori i messaggi diretti sul “dove” e il “che cosa”. Non c’è tempo o spazio dati per scontati – solo i segni del passato e del presente di luoghi che si trovano in uno stato di transizione.


Dia Takácsová
 (1992) è una fotografa slovacca interessata a questioni d’identità e al legame fisico ed emotivo dell’uomo con i luoghi, la natura e l’ambiente. Dia ha partecipato a un progetto fotografico internazionale a Parigi, documentando i territori urbani/personali, ed è stata membro dell’Atelier of the Medium of Photography e dell’Atelier of Photography nel corso dei suoi studi. Ha preso parte alla Solidarity Academy 2016 a Danzica, in Polonia, e il suo blog è stato nella top 10 del classifica slovacca Blogger of the Year categoria Viaggi nel 2014. Dia vive e lavora tra la Slovacchia e la Germania.