Design per Artshop e Bookshop - Notizie - Domus
Design per Artshop e Bookshop
 

Design per Artshop e Bookshop

Designer e artisti ripensano gli oggetti e i gadget da vendere negli shop dei musei.

 

Notizie

Il 30 settembre 2011, inaugura a Castel Sant'Elmo la mostra dei prototipi di oggetti d'arte e di design da destinare agli artshop e bookshop museali, selezionati nell'ambito della III edizione del concorso nazionale DAB — Design per Artshop e Bookshop. L'iniziativa, promossa dall'Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani e realizzata dall'Ufficio Giovani d'Arte del Comune di Modena è stata presentata lo scorso maggio alla Galleria Civica di Modena. Un'apposita Commissione ha selezionato per la mostra DAB3 le opere di 38 designer ed artisti, tra singoli e gruppi, individuate tra quelle presentate da 153 partecipanti.

Secondo la Commissione "Sono stati selezionati progetti che rispondono positivamente a tre obiettivi: confrontarsi con la ricerca contemporanea a livello di linguaggio del design, sottolineare o individuare usi, gesti e, in generale, relazioni nuove tra persone e oggetti; rinnovare la tipologia degli oggetti da commercializzare negli artshop e bookshop dei musei. I progetti sono stati scelti per la capacità di proporre aspetti innovativi in settori diversi, dalla realizzabilità alla proposizione di nuovi territori del progetto, valutando positivamente diverse ipotesi produttive, dalla produzione variata alla grande produzione".

In apertura: Ettore e Vittorio Mangione, tazzina da caffè Cyrano. Qui sopra: Matteo Di Ciommo, Mini Letter, Post-it

In apertura: Ettore e Vittorio Mangione, tazzina da caffè Cyrano. Qui sopra: Matteo Di Ciommo, Mini Letter, Post-it


I designer in mostra: Chiara Angioli di Arezzo, Federico Archidiacono di Trevico (AV), Pietro Baraldi di Cento (FE), Gaspare Buzzatti di Milano, Giovanna Camporese Loreggia (PD), Ctrlzak di Katia Meneghini e Thanos Zakopoulos di Milano, Silke De Vivo di Merano (BZ), Matteo Di Ciommo di Roma, Caterina di Paolo / Lisa Di Carlantonio di Nepezzano (TE), Martina Ferrara di Novara, Giacomo Festa di Torino, Gian Piero Giovannini / Rosario Carotenuto di Villanova di Castenaso (BO), Gruppo Arch\2 di Dante Antonucci e Laura Crognale di Lanciano (CH), Ettore e Vincenzo Mangione di Vittoria (RG), Manuela Mancioppi di Terontola (AR) Alessandro Martorelli di Fonte Nuova (RM), Francesca Melis di Elmas (CA), Francesca Pasquali di Castel S.Pietro (BO), Silvia Perindani / Antonia Iurlaro / Emanuele Pavarotti di Milano, Federica Perini di Vipiteno (BZ), Alessandra Ragusa di Modena, Maria Luisa Russo di Torino Anna Saccani / Monica Pastore / Anna Silvestri di Mestre (VE),Flavia Salvadori di Monza, Mauro Soddu di Milano, Viola Troiano di Imbersago (LC), Maddalena Vantaggi di Gubbio (PG) Valerio Vinciguerra di Meda (MI) Clizia Welker di Modena.

La Commissione ha assegnato inoltre il Premio speciale MiBAC – Patrimonio culturale a: Ctrlzak di Katia Meneghini e Thanos Zakopoulos, per il progetto Collezione monumentale, "Per aver elaborato un tema complesso di ricerca formale proprio del patrimonio storico architettonico, proponendone una chiave di lettura fruibile in un oggetto d'uso quotidiano. Il progetto "Collezione monumentale" dei CtrlZak contribuisce alla conoscenza e promozione del patrimonio culturale italiano." Allo studio di Milano sarà finanziata direttamente la realizzazione di un numero di copie da definire in base al costo di produzione; tale prodotto sarà diffuso a scopo promozionale tramite i canali del MiBAC. Il Titolare dell'azienda Raggio Verde, ha individuato 4 progetti, tra quelli selezionati, da mettere in produzione, stipulando con gli autori regolari contratti di commercializzazione: Miniletter di Matteo Di Ciommo; Goodnight di Federica Perini; Letterotte di Mauro Soddu e Musina di Silke De Vivo.

Alessandra Ragusa, Post-Chips

Alessandra Ragusa, Post-Chips

PROMOTORI E ORGANIZZATORI
MINISTERO per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per la valorizzazione del patrimonio culturale, svolge funzioni e compiti nei settori della promozione della conoscenza, della fruizione pubblica e della valorizzazione nazionale e internazionale del patrimonio culturale italiano. La DG VAL mette al centro dell'attenzione il visitatore, affinché sia accolto, ascoltato, accompagnato e possa fruire nel miglior modo possibile del Patrimonio culturale italiano, elevando la soddisfazione e il gradimento della visita anche grazie ad una rinnovata gamma di servizi di qualità, incluso il miglioramento dell'offerta dei bookshop museali.

MINISTERO per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanee cura la tutela dei beni architettonici e dei beni storici, artistici ed etnoantropologici, la qualità e la tutela del paesaggio, la qualità architettonica e urbanistica. Alla DG PaBAAC sono affidati la promozione e l'incremento del patrimonio culturale contemporaneo e una particolare attenzione è dedicata al sostegno ed allo sviluppo di nuovi linguaggi ed espressioni della creatività dei giovani artisti.

SOPRINTENDENZA Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoaltropologico e per il Polo Museale della città di Napoli esercita le attività di tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale dei musei dipendenti e della città di Napoli. In particolare si auspica che Castel Sant'Elmo, da tempo aperto alle esperienze dell'arte contemporanea, diventi per le giovani generazioni di artisti un luogo privilegiato in cui possano trovare un legittimo riconoscimento di pubblico e di critica.

GAI - ASSOCIAZIONE per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani è un'associazione no profit che attualmente raccoglie 39 Amministrazioni pubbliche tra Comuni capoluogo di provincia, Province e Regioni, allo scopo di sostenere le nuove generazioni artistiche tramite iniziative di promozione, produzione, mobilità internazionale e ricerca. Attraverso una rete capillare di uffici e strutture presenti in tutte le regioni italiane, il GAI opera per documentare attività, offrire servizi informativi, organizzare iniziative di formazione e occasioni di visibilità, in rapporto con il mercato, a favore dei giovani che operano con obiettivi professionali nel campo dell'innovazione, delle arti visive, del design, del teatro, della danza, della musica, del cinema e video, della scrittura.

GIOVANI D'ARTE - Comune di Modena è un servizio dell'Assessorato alla Cultura, costituito nel 1986 che condivide gli stessi obiettivi e le stesse azioni del GAI, di cui è uno dei soci fondatori, nel campo della promozione e del sostegno dell'arte e della giovane creatività. Da anni progetta e realizza manifestazioni ed eventi, molti dei quali a livello nazionale e regionale, tra cui ricordiamo, oltre a "DAB": "Proforme", "Portfolio-Giovane Fotografia in Italia", "ArteinContemporanea, "Festival Cabaret Emergente", "designER giovani designer in Emilia Romagna", "A cura di..., giovani curatori e critici d'arte in emilia-romagna", "ArteinAttesa giovani artisti emiliano-romagnoli al Policlinico di Modena".

Il progetto 'Collezione monumentale' di CtrlZak.

Il progetto "Collezione monumentale" di CtrlZak.


Maddalena Vantaggi, Gioco della Campana

Maddalena Vantaggi, Gioco della Campana