Tubes

La seconda natura del calore

  • Informazione pubblicitaria

Il progetto Plug&Play di Tubes innesta qualità aggiuntive nel corpo scaldante dei radiatori, trasformandoli in macchine contemporanee per la reinvenzione del quotidiano.

I codici della “funzione aggiunta” definiscono meglio forse di ogni altra variabile la complessità della stagione contemporanea: quella in cui ogni oggetto, spazio o situazione si predispone a essere più cose, appunto, ‘contemporaneamente’. Su tale scia si pone Tubes, che all'ultimo Salone Internazionale del Bagno ha introdotto con la collezione di radiatori elettrici Plug&Play una importante novità in termini di differenziazione di gamma e innovazione. Spingendosi oltre la funzione primaria del generare calore, gli oggetti della nuova linea Tubes si aprono alla dimensione umana in costante movimento, tracciando un'inedita concezione di “calore personale”. Il progetto Plug&Play non solo si avvicina termicamente al corpo umano ma ‘stressa’ il tema del radiatore, facendo sì che il comfort dei diversi ‘individui’ riscaldanti contribuisca a un benessere anche emotivo, generato dal piacere della molteplicità di usi possibili e di un apporto formale originale e ricercato.

Galleria
In sequenza, a coppie di immagini: Eve, Astro e Origami.

Alla collezione Plug&Play appartengono le novità 2018 Eve e Astro: dispositivi dotati di una importante funzione secondaria, oltre a rilasciare aria calda. Progettato da Ludovica+Roberto Palomba ispirandosi al mondo dei droni, Eve è una sfera nomade, riscaldante e luminosa,  che anche quando non è in funzione può emettere una luce dimmerabile che la rende protagonista dell’ambiente. Astro, disegnato da Luca Nichetto, ricorda invece una piccola astronave che può atterrare in vari luoghi della casa o dell’ufficio: al riscaldamento del termoventilatore aggiunge un'efficiente tecnologia di purificazione dell'aria a carboni attivi, in grado di operare anche in modalità autonoma. La capacità di interagire con lo spazio in maniera sostanziale contraddistingue Origami, versatile oggetto riscaldante disegnato nel 2016 da Alberto Meda come un vero e proprio separe, premiato quest'anno con il Compasso d'Oro. Nella versione free-standing, piega dopo piega, i moduli mobili permettono di dividere gli ambienti e definire il grado desiderato di privacy in ogni momento e luogo, sia privato sia pubblico. 

Galleria
In sequenza, a coppie di immagini: Square Bench, Milano Free-standing, Scaletta e Scaletta Oro.

Oltre alle nuove proposte, la linea Plug&Play accoglie alcuni pezzi storici nell'offerta Tubes, talvolta riletti in nuove versioni. Di diritto l'ingresso nella gamma di Square Bench (design: Ludovica+Roberto Palomba), oggetto a metà strada tra un calorifero e un vero e proprio mobile, in grado di proporsi come un pratico elemento di seduta o un piano d'appoggio, ideale sia per spazi residenziali sia per i luoghi pubblici e del contract. Entra a far parte della nuova collezione anche Milano Free-standing, celebre long-seller disegnato da Antonia Astori e Nicola De Ponti nel 2006: la sua naturale capacità di essere libero dai vincoli dell'installazione interpreta infatti la dinamicità contemporanea di Plug&Play. Non necessita di installazione neanche Scaletta: progettata da Elisa Giovannoni nel 2014, è oggi presentata per la collezione nella nuova finitura limited edition color oro, che ne enfatizza l'immagine iconica ma nello stesso tempo attraente e pop. 

Azienda:
Tubes Radiatori S.r.l.
Indirizzo:
C.P. 27B - Via Boscalto, 32 31023 Resana (Treviso)
Sito web:
www.tubesradiatori.com
Leggi tutto
China Germany India Mexico, Central America and Caribbean Sri Lanka Korea icon-camera close icon-comments icon-down-sm icon-download icon-facebook icon-heart icon-heart icon-next-sm icon-next icon-pinterest icon-play icon-plus icon-prev-sm icon-prev Search icon-twitter icon-views icon-instagram