SaloneSatellite: the Social Cave

Un folto gruppo di studenti della Facoltà di Architettura della Columbia University ha presentato un'installazione interattiva e interamente riciclabile.

 

Notizie

Partiti dall'assunto che con l'era del digitale è cambiata la concezione degli spazi di socializzazione, si sono misurati con un piccolo spazio che ha tentato di ridefinire le relazioni tra le persone. Attraverso un'installazione interattiva hanno provato a mettere in contatto due persone, che presumibilmente non si conoscevano, attraverso la loro immagine astratta proiettata al di là di un muro divisorio all'interno della Cave. La possibilità di restare relativamente anonimi consente di superare eventuali inibizioni; uscendo dalla Cave però si può incontrare "L'altro", la persona fisica, e decidere se avviare una relazione reale. Fugace o meno dipenderà da una chimica ancora non espressa dalla virtualità.
Attenti all'ambiente hanno scelto un materiale (cubi di polistirolo riciclati e riciclabili al 100%) che riduce al minimo l'impatto ambientale dell'installazione, un'attenzione ancora poco praticata nel grande mare delle fiere. S. B.

Sopra: vista dall'alto della Social Cave con il saluto stampato sul "tetto"; qui: l'interno da una parte del muro.

Concept + Schematic Design: Non Linear Solutions Unit / GSAPP Columbia University - Caterina Tiazzoldi
Interaction Design: Mirko Arcese and Luca Biada (BCAA.it)
Assistenti e ricercatori: Bryce Suite, Daniel Cashen, Javier Zaratiegui, Mauro Fassino, Vernon Roether
Studenti: Andrew Kim, Alvin Shim, Benjamin Brichta, Cristina Handal, Courtney Pope, Dionysis Kaltis, Elena Fammartino, Elena Kapompasopoulou, Elena Iannace, Evan Bauer, Florence Schmitt, George Valdes, Georgina Lalli, Hye Lee Oh, Jeohg-in Choi, Jevin Dornic, Katherine Thorn, Kelsey Lents, Michael Gonzales, Mukesh Rosso, Youmi Kim, Sanny Ngy
Ringraziamenti: Marva Griffin Mark Wigley / Dean Graduate School of Architecture Planning and Preservation GSAPP Columbia University, Laura Kurgan / Director of the Visual Studies section at GSAPP Columbia University, Marco Piana, Gabriele Sala
Sponsor: AIPE, COSMIT, GSAPP, NSU

Digital Primitives

Modellazione e controllo numerico nei lavori di due designer di base a New York, l'italiana Caterina Tiazzoldi e il portoghese Eduardo Benamor Duarte.

 

Design